La Baltur passa sul campo di una Crema mai doma

Al “Cremonesi” di Crema, la Baltur torna al successo dopo la sconfitta di Scandiano, contro una Pallacanestro Crema rimaneggiata ma piegata soltanto in un finale in cui i locali si sono ritrovati col “match point” sulla racchetta. Alla palla a due Baldiraghi è praticamente costretto a gettare nella mischia Liberati, Manuelli, Nicoletti, Bovo e Bozzetto col solo Petronio di rincorsa, data la presenza ma soltanto per onor di firma di Del Sorbo, Pasqualin, De Min e Tardito. Giordani, in contumacia Chiera, risponde con Caroldi, Bedetti, D’Alessandro, Pignatti e Benfatto. In principio la partita è gradevole, Crema esce meglio dai blocchi ma poi Cento mette la freccia e nel momento in cui Baldiraghi si fa espellere, a circa un minuto dal primo intervallo, una cinica Baltur ne approfitta per allungare con capitan Caroldi (22-29). Nel secondo quarto Cento si ritrova presto con le mani piene, e la compagine di casa coglie l’occasione per rifarsi sotto. Benfatto la ricaccia indietro (29-35), poi si scatena Liberati (38-36) ma Andreaus e Pignatti consentono agli ospiti di rientrare negli spogliatoi con tre punti da difendere (38-41), nonostante già quattro uomini gravati di tre falli personali. A campi invertiti Caroldi suona la carica (41-48), poi Pignatti mette 8 punti tra le due (48-55) ma in chiusura di terza frazione Crema dimezza lo scarto con una sequenza di Petronio (54-58). L’ultimo periodo si apre con la difesa di Pignatti, l’esperienza di Caroldi e due canestri consecutivi di D’Alessandro, che sembrano indirizzare il match verso l’Emilia (54-63). I biancorossi non trovano però più la via del canestro dal campo e i lombardi rosicchiano punto su punto, risalendo fino al “-3” (62-65). Benfatto firma in seguito il “+5” ma poi abbandona il campo per raggiunto limite di falli mentre un tecnico a Bedetti, il quarto della serata dopo i tre addebitati alla panchina di Crema, agevola il rientro degli avversari, che trovano il “-1” con Bozzetto (66-67). In seguito Cento non riesce a chiuderla e a sette secondi dalla fine Manuelli si ritrova tra le mani il pallone della vittoria ma il ferro respinge il suo tentativo, e la Baltur può tirare un bel sospiro di sollievo.

PALLACANESTRO CREMA-BALTUR CENTO 66-67
PARZIALI: 22-29, 16-12, 16-17, 12-9.
CREMA: Nicoletti 3, Liberati 13, Del Sorbo NE, Pasqualin NE, Petronio 16, Manuelli 12, De Min NE, Bozzetto 12, Tardito NE, Bovo 10. All. Baldiraghi.
CENTO: Andreaus 5, Bedetti 6, Benfatto 12, Pignatti 13, Bravi, D’Alessandro 10, Brighi 2, Botteghi, Farabegoli NE, Caroldi 19. All. Giordani.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author