La Blukart ancora in trasferta: a Borgosesia con tanta fiducia per ripartire

Dr. Jekyll o Mr. Hyde? Quale Blukart Etrusca scenderà in campo domenica prossima 19 Febbraio, alle ore 18:00 al Pala Loro Piana di Borgosesia, per affrontare la Gessi Eagles Valsesia? Quella che vedremo in Piemonte nel prossimo week-end sarà quindi l’Etrusca sontuosa di Cecina oppure quella distratta di Varese? Sarà quella cinica di Bottegone o quella brillante ma sprecona di Piombino? Sarà quella solida di Oleggio oppure quella frenetica e poco lucida di Domodossola o ancora quella determinata ma sfortunata di Omegna? Sicuramente a determinare questa alternanza è stata finora la giovane età e a volte l’inesperienza nella categoria di diversi suoi elementi: peccati di gioventù che sono l’altra faccia della medaglia di una squadra che fa dell’atletismo, della grinta, della determinazione e dell’intensità i suoi marchi di fabbrica. Quello che è certo è che anche a Borgosesia vedremo una Blukart Etrusca generosa, che non si risparmierà e che farà di tutto per fare propria la partita, pur giocando in casa di una delle formazioni migliori del girone e che in casa è stata finora sconfitta solo in tre occasioni e sempre da formazioni piemontesi (Omegna, Moncalieri e Domodossola).

Valsesia è una squadra che in più aspetti ricorda la Blukart: ha un allenatore giovane e di altissimo livello, ambisce in maniera prioritaria alla valorizzazione dei giovani, si è data come obiettivo stagionale la salvezza ma guarda ai playoff con sguardo molto interessato. Il cammino finora percorso da Valsesia ha rispettato ampiamente le attese, stazionando attualmente al quarto posto in classifica, in coabitazione con altre formazioni tra cui proprio l’Etrusca, a due sole lunghezze dalla terza posizione, e con tanti “under” protagonisti nei meccanismi di Coach Marco Albanesi. Punta di diamante dei nero-arancio è appunto il giovane play (classe ’97) Nicola Savoldelli, miglior realizzatore con 11,9 punti di media (ottenuti tirando con il 50% da due e con il 34% da tre), coadiuvato dalle ottime ali Niccolò Gatti con 11,8 punti (40% e 27%) e Jacopo Mercante con 11,6 punti (45% e 26%). Molto positivi sono risultati finora anche la guardia classe ’96 Mattia Molteni (9,5 punti con il 44% e 38%), l’ala Marcello Cozzoli (8,6 punti con il 50% e 28%) autore di un avvio di stagione brillantissimo e poi calato, a causa anche di qualche infortunio subito, il centro classe ’96 Giovanni Lenti (8,2 punti con il 54% da due) e l’ala classe ’96 Edoardo Caversazio (5,8 punti con il 50% da due ed il 42% da tre), ottimo difensore. Al di là dei numeri la Gessi ha come sua caratteristica una grande capacità di adattarsi all’avversario che affronta, non permettendogli di esprimersi al meglio delle sue possibilità ed è per questo motivo che le difficoltà che incontreranno i ragazzi della Rocca domenica prossima saranno davvero tante. “Valsesia rappresenta un avversario molto ostico in una trasferta davvero difficile” mette subito in guardia coach Barsotti nella presentazione della gara “È una delle squadre che è riuscita a vincere al Fontevivo in una gara decisa al fotofinish. Sono passati due mesi da allora è le squadre si sono evolute e da parte nostra credo che i ragazzi abbiano svolto un ottimo lavoro. Soprattutto questa settimana abbiamo cercato di migliorare gli aspetti che a Domodossola non hanno funzionato: sul piano dell’energia nell’ultima trasferta non abbiamo offerto una prova sufficiente e a Valsesia dobbiamo giocare una gara di un altro tenore. Sarà una bella sfida, una gara affascinate e sono sicuro che con la grande voglia che metteremo in campo ci giocheremo tutte le nostre possibilità.”.

 
Fonte: Ufficio Stampa Blukark

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author