La BPC Virtus Cassino ospite della Stella Azzurra per evitare trappole e insidie

Va in scena la nona del girone di ritorno del Campionato Nazionale di Serie B , girone C, di basket maschile che propone per la BPC Virtus Cassino un’insidiosa , molto insidiosa trasferta in casa della Stella Azzurra Roma che tra le mura amiche ha raggiunto un equilibrio invidiabile e soprattutto ha mietuto vittime illustri, ripetutamente, negli ultimi tempi.

Infatti i padroni di casa romani vengono da ben 4 vittorie consecutive nel palasport  amico e nel 2016 non hanno mai conosciuto l’onta della sconfitta nell’Arena Altero Felici , il loro fortino.

L’ultima sconfitta interna per i giocatori di coach D’Arcangeli risale infatti allo scorso mese di novembre allorquando il parquet della Basket Ball Academy romana fu violato da Palermo di coach Tucci con un eloquente 49 a 82 .

Ma erano altri tempi . Da allora la Stella Azzurra romana si è compattata ed è arrivata a coronare l’inseguimento alle formazioni che la precedono superando appena 10 giorni orsono in casa proprio la Stella Azzurra Viterbo agguantandola quota 18 in classifica e guardando con fiducia al futuro prossimo venturo verso l’obiettivo di stagione che è il raggiungimento del mantenimento della categoria .

La BPC Virtus Cassino invece , dopo aver provato e sfiorato la vittoria contro la corazzata Napoli , giovedì 18 febbraio scorso , si è rifatta  immediatamente contro un avversario decisamente più alla portata , Isernia .

È l’attacco l’arma letale di Cassino. Uscita infatti vittoriosa contro Isernia, portando a casa  una partita a dir poco allucinante in termini numerici : oltre 50 punti di scarto rifilati ai molisani, con qualcosa come 120 punti messi a referto (massimo punteggio per una squadra segnato in questa stagione). Tutti e 10 gli uomini di Vettese  sono andati a referto, ben 8 giocatori in doppia cifra (su tutti Grilli, con 24pt). Doppiata la malcapitata  Isernia anche a rimbalzo (50-26 le carambole raccolte). Insomma: una partita perfetta!

Però adesso è vietato sbagliare, da qui sino alla fine del girone di ritorno della regular season, per arrivare agli scontri diretti in casa ancora a contatto con le posizioni di testa. E’ questa la nuova missione della BPC Virtus Cassino , che sabato pomeriggio sarà di scena a Roma come detto  sul campo della Stella Azzurra. I rossoblù guidati da coach Luca Vettese dovranno evitare passi falsi, davanti ad un ostacolo non così facile da superare.

La condizione psico – fisica dei cassinati  però non può essere ancora considerata ideale. Il rientro di Grilli dopo la squalifica   è praticamente coinciso con l’infortunio di Giovanni Ausiello , che non sarà del match.

Il ritorno alla vittoria con Isernia , dopo la pazzesca sconfitta contro Napoli ( dopo un supplementare , ndr) ha riconsegnato certezze e fiducia nei propri mezzi a Carrizo e soci . Queste però andranno associate ad una buona dose  concentrazione e ad un buon approccio alla gara  sin dalla palla a due che avverrà alle ore 18.00.

“Se vogliamo riavvicinarci alla vetta non dobbiamo sbagliare più, è vero – esordisce coach Luca Vettese  -, ma il pericolo ricordiamolo in questo campionato  è sempre dietro l’angolo. Dobbiamo crescere sotto l’aspetto della continuità e della concentrazione. Abbiamo ancora una volta ripreso i concetti per un buon lavoro sull’approccio iniziale, che contro Isernia  è tornato ad essere molto positivo. Al di là dell’avversario, quello deve essere l’imprinting nel primo quarto contro tutti gli avversari che si pareranno sul nostro cammino”.

Ed ovviamente il coach cassinate fa riferimento all’inguardabile avvio dei rossoblù cassinati  proprio contro Napoli di dieci giorni orsono.

La Stella Azzurra Roma è formazione tra le più insidiose della seconda fascia della classifica del Campionato Nazionale di serie B. La storica Stella Azzurra romana guidata da coach Germano D’Arcangeli, è una formazione notoriamente costituita , proprio come la filosofia che anima tradizionalmente il sodalizio romano , da giovani elementi ,opportunamente selezionati dalla struttura societaria,  dal grande talento e dalla notevole struttura fisica. Diversi i giocatori stranieri, guidati da un sistema di reclutamento simil  universitario americano  specializzato , come detto, da anni nella ricerca e nell’addestramento alla pratica cestistica dei giovani talenti. Un’impressionante età media di poco meno di 17 anni, con giocatori impegnati in più campionati e che in questa stagione di Serie B hanno già fatto vittime importanti come Scauri, Luiss Roma oltre che Maddaloni e Scafati .

“Dobbiamo fare una partita di esperienza e far valere la nostra capacità tecnica . Loro saranno di sicuro molto bravi a portarla nel terreno principale ovvero quello dell’agonismo “ prosegue coach Vettese “Mentalmente abbiamo ripreso concentrazione e spigolosità dei contatti negli allenamenti, questa a mio avviso potrebbe essere sarà la chiave della partita , l’impatto fisico che poi è la loro caratteristica ”.

“Abbiamo ripreso positività dopo la vittoria di sabato  scorsa – afferma il capitano rossoblù , l’argentino Manuel Carrizo  -. Nessuno fino ad ora ha compiuto percorso netto perché questo campionato propone inside dietro ogni angolo . 10 giorni fa abbiamo disputato una gara tosta contro  Napoli  che ci ha dimostrato come nessuna formazione sia da considerare imbattibile. Torniamo a Roma, per affrontare la Stella Azzurra, con in testa la volontà di non interrompere nuovamente il cammino”.

Palla a due sabato 27,  pomeriggio alle 18  sul parquet dell’Arena Altero Felici.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author