La Cassandro Monopoli sfiora l'impresa contro la capolista Udas Cerignola

La Cassandro Action Now! Monopoli disputa una gara magnifica, ma deve arrendersi alla capolista Udas Cerignola, che coglie a Monopoli il successo numero 24 su 25 incontri disputati, ventiduesimo consecutivo. Serviva un’impresa alla squadra monopolitana per stoppare il cammino dei fortissimi foggiani e lo staff tecnico composta da Vozza, Centrone e Zurlo ha fatto un gran lavoro dopo la vittoriosa gara infrasettimanale con Ruvo per preparare al meglio questo incontro.
Palestra Melvin Jones gremita come nelle grandi occasioni, con buona e rumorosa rappresentanza ospite. Il match iniziava con squadre che si equivalevano, in un primo quarto che già faceva presagire una partita capace di regalare grandi emozioni. Gli ospiti, con Cooper a riposo forzato, potevano comunque contare su rotazioni molto profonde e trovavano in Lillo Leo il braccio armato che colpiva sia dalla lunga distanza che in avvicinamento. La Cassandro si appoggiava sulle sue certezze ed aveva Gibbs, Hamilton e Lazic in ottima serata a proporsi come guide sicure per un gruppo apparso compatto come nelle prestazioni di squadra migliori. La difesa appariva finalmente più attenta e così ogni possesso diventava prezioso, con i giocatori in campo a combattere su ogni palla vagante e ritmi sempre elevati.
Dopo l’intervallo lungo la gara saliva ancora di livello e diventava avvincente per il pubblico sugli spalti, che veniva coinvolto e partecipava sempre più allo spettacolo dei cestisti sul parquet. La battaglia non prevedeva più esclusione di colpi e nessuno mollava di un solo millimetro. Aumentava anche la precisione nel tiro dalla lunga distanza e nell’ultimo periodo l’Action Now! con Rotolo, Gibbs e Stomeo agganciava gli ospiti ed iniziava a vedere il traguardo sempre più vicino. L’Udas ormai era in difficoltà ma trovava in Marchetti e Leo gli uomini dello sprint finale. Monopoli non ci stava e nell’ultimo minuto prima impattava con Gibbs dalla lunetta, quindi recuperava palla ed aveva quindi l’ultimo tiro. Era Gibbs ad assumersi la responsabilità di trasformare in punti il preziosissimo possesso, ma il folletto U.S.A. veniva letteralmente beffato dal ferro, che non accoglieva il suo tiro dopo che la palla aveva danzato a lungo prima di uscire.
L’inizio dell’overtime era tutto di marca dauna, ma ancora una volta la caparbietà e tenacia del team monopolitano riapriva i giochi. Cerignola segnava ormai solo su tiro libero, mentre Gibbs realizzava 10 punti consecutivi e riportava la sua squadra sulla parità (76 – 76). Veniva rilevato l’ennesimo fallo su Romano ed il play ospite andava in lunetta a 6 secondi dalla fine. Realizzava il primo e sbagliava il secondo, la palla arrivava nelle mani di Gibbs che si proiettava come un razzo verso canestro e tirava un secondo prima della sirena dall’interno del pitturato. Il ferro gli diceva però ancora una volta di no e l’urlo di gioia dei monopolitani restava per questa volta strozzato in gola. Facevano festa gli ospiti con i loro sostenitori, in una bellissima serata di Sport che ha visto vincere una volta di più il grande spettacolo del basket.
L’Action Now! esce battuta ma a testa altissima dal confronto, adesso occorrerà consolidare i progressi sull’atteggiamento e le consapevolezze delle ultime settimane.

CASSANDRO MONOPOLI – CASTELLANO CERIGNOLA 76 – 77 d.1.t.s.
(19 – 19; 34 – 39; 49 – 52; 64 – 64)
CASSANDRO ACTION NOW MONOPOLI: Stomeo 3, Gibbs 28, Liaci 1, Barnaba, Calabretto, Lazic 9, Annese 2, Giovinazzi, Rotolo 6, Hamilton 27. All. Centrone 
CASTELLANO UDAS CERIGNOLA: Sims 6, Gambarota 8, Marchetti 14, Cota, Leo 21, Tredici 4, Scarponi 12, Romano 12, Ulano e Cooper n.e.. All.: Marinelli
ARBITRI: Padovano ed Acella

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author