Ecoelpidiense PSE - Citysightseeing Palestrina, pregara [aggiornato]

Cresce l’attesa in casa Ecoelpidiense per il difficile e atteso match contro la capolista Palestrina. Domenica alle ore 18.00 scenderà in riva all’Adriatico una squadra desiderosa di prolungare il suo magic-moment forte di una classifica che la vede a punteggio pieno dopo cinque giornate.

Grosso modo Palestrina è la squadra dello scorso anno che male fece all’inizio ma che divenne poi una mina vagante nella seconda parte di stagione grazie all’innesto di Andrea Vitale, ala classe 81, giocatore “lussuoso” per la categoria. Confermati anche Samoggia, ala spigolosa ed il totem Di Giacomo, pivot di 207 cm, giocatore che con la sua fisicità può davvero far male nell’area pitturata. Reparto esterni che ritrova il talento del play-guardia Rossi, autentico faro del gioco laziale e di Molinari, i quali faranno compagnia al nuovo arrivato Rischia, altro play-guardia classe 1990 dotato di un buon palleggio e bravo nell’uno contro uno. Da non sottovalutare anche le prestazioni del classe 93 Brenda, ala pericolosa soprattutto dal perimetro.
La vera punta di diamante però risponde al nome di Gagliardo, pivot esperto di 205 cm ex Latina, buon rimbalzista dotato di buoni movimenti spalle a canestro. A lui e non solo, dovrà fare molta attenzione la Ecoelpidiense alla quale oltre ad una gara di spessore servirà tutto il calore del popolo biancoazzurro.

Al seguito dei prenestini anche un gruppo di circa 80 sostenitori che giungeranno a P.S.Elpidio con un pullman e varie auto proprie. Tanto calore quindi per spingere la propria squadra verso il sesto hurrà consecutivo e vendicare la sconfitta dell’anno scorso alla fase ad orologio, sconfitta che costò i play off alla truppa prenestina.

Arbitreranno i signori Michele Zavatta di Cervia e Lorenzo Bianchi di Rimini.

Marco Biagetti
Ufficio Stampa Ecoelpidiense Bk PSE


Sale altissima l’attesa in casa Palestrina per il prossimo impegno che può dire tantissimo sul valore di un gruppo che additato tra i migliori del girone sta al momento ottenendo un risultato auspicabile solo dai più ottimisti. L’eccellente momento della prima squadra, unito all’avvio convincente della Under 19, sembra stia riportando a livelli di almeno un lustro fa l’attenzione degli appassionati che come segno tangibile della vicinanza ai ragazzi di Lulli presenzieranno in diverse decine di unità alla trasferta di Porto Sant’Elpidio. Citysightseeing che dunque si prepara al viaggio nella cittadina in provincia di Fermo con un occhio al presente e uno al passato, brucia ancora molto l’eliminazione dai playoff patita nella scorsa primavera proprio sul parquet del palasport adriatico, un 74-72 che estromise definitivamente la compagine romana dalle migliori otto. Sullo stesso campo di gioco domenica la Citysightseeing va a caccia del successo che allungherebbe la striscia vincente a sei incontri in decisa controtendenza con l’avvio dell’ultimo torneo di B quando arrivarono ben sette sconfitte di fila. Out da ormai due settimane Simone Rischia, il cui rientro è ancora tutto da valutare, un’assenza pesante finora ben ammortizzata dal roster arancio verde.
Rispetto lo scorso anno l’intelaiatura della squadra del coach Marco Schiavi è rimasta sostanzialmente la stessa, avendo mantenuto la coppia di esterni Fabi e Boffini (decisivi nella sfida del 5 maggio) e sostituendo Coviello con Quartieri. Sotto le plance poi troviamo ancora il capitano Romani supportato sia dal compagno storico Torresi che dal giovanissimo innesto De Leo, con un trascorso in B e U19 a Ruvo di Puglia. A dar man forte ai ragazzi del vivaio inseriti in prima squadra c’è infine un giocatore come Filippo Centanni, il primo cambio degli esterni, ex Civitanova in C, con un high stagionale di 10 punti alla terza giornata.
Due vittorie e tre sconfitte al momento per i marchigiani che se in serata hanno però le potenzialità per duellare con qualsiasi avversario, affidandosi spesso alla vena realizzativa dei propri tiratori.
Un breve sguardo alle statistiche ci permette di rimarcare i meriti della capolista laziale, con un ottimo 52% da due contro il 43% dei marchigiani, i quali prevalgono nel tiro da fuori a conferma della loro pericolosità (40% contro 38% con 134 tentativi, solo Senigallia ne scaglia di più). Bene Palestrina ai liberi (76%) con gli avversari che si fermano invece al 63%. Tra le curiosità sottolineamo come le due squadre siano quelle a cui sono stati finora fischiati il minor numero di falli a favore.
Arbitri dell’incontro saranno i sigg. Michele Zavatta di Cervia e Lorenzo Bianchi di Rimini. Aggiornamenti in diretta streaming su www.ondalibera.it.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author