La Defensor sfida la capolista Ferrara

Una difficile trasferta attende nel fine settimana la Defensor, impegnata in questo sabato sera sul parquet della capolista PFF Group Ferrara in un match valido per la sesta giornata di serie A2 femminile girone B. Le gialloblù viterbesi, protagoniste di una netta affermazione nell’ultimo turno contro Ancona, se la dovranno vedere con un quintetto ancora imbattuto e capace di aggiudicarsi i cinque match fin qui disputati con uno scarto medio di oltre 13 punti.

In casa, poi, il gruppo allenato da Giuliano Stibiel riesce a fare addirittura meglio perché i suoi due successi, contro Empoli e Stabia, sono arrivati con 21 punti di differenza media; cifre che dicono solo in parte del valore di Ferrara, capace sette giorni fa di imporsi a Palermo con un ultimo quarto da applausi. Statistiche alla mano, il team ferrarese basa gran parte del suo gioco sul trio composto da Liliana Miccio, Macarena Rosset e Giulia Rulli che mettono insieme oltre 40 punti e 15 rimbalzi per gara. Il quintetto base viene completato di solito dalla play Sara Innocenti e dalla lunga Serena Bona, entrambe esperte della categoria ma anche con campionati di A1 alle spalle. Non c’è dubbio tuttavia che una delle avversarie più attese, considerando le sue origini viterbesi e il fatto di aver vestito per tanti anni la maglia gialloblù, sia Marta Savelli che a Ferrara inizia quasi sempre in panchina ma poi rimane in campo per circa 20 minuti e porta un contributo prezioso di punti e di esperienza.

Nelle fila della Defensor mancherà sicuramente Asia Bassani, alle prese con un problema muscolare visti i tanti impegni ravvicinati con i team giovanili, e non ci sarà nemmeno Martina Viviani mentre all’ultimo momento si prenderà una decisione riguardo Sara Filoni, alle prese con i postumi di una sindrome influenzale. Ancora out anche Paola Raiola dopo la frattura al braccio destro occorsale in un match giovanile.

Sappiamo le difficoltà che ci attendono – commenta l’allenatore viterbese Carlo Scaramuccia – perché affrontiamo una squadra molto forte oltre che una candidata autorevole alla lotta al vertice. Andiamo a Ferrara con uno stato d’animo tranquillo dopo il successo con Ancona, la classifica è buona e non avremo la pressione di dover vincere a tutti i costi ma vogliamo provarci lo stesso perché una vittoria darebbe ulteriore impulso alla nostra stagione. Dobbiamo ridurre al minimo gli errori e giocare il nostro basket, lottando in particolare a rimbalzo dove Ferrara è molto forte”.

La palla a due dell’incontro verrà alzata alle 20,30 dalla coppia arbitrale composta da Gian Luigi Giancecchi di San Marino e Paolo Benatti di Medolla (MO).

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author