La Dolomiti Energia sfiora l'impresa al Forum

Non basta un Julian Wright formato NBA per interrompere la striscia di 40 vittorie casalinghe in regular season della EA7 Milano: la Dolomiti Energia Trentino tiene testa alle Scarpete Rosse per 33’ arrivando a +6, ma deve cedere nel finale per 83 a 79 sotto i colpi delle triple in serie di Macvan, strepitoso con 24 punti e 10 rimbalzi, e Simon, 20 con 5/10 dall’arco. Il 40% da tre punti dei padroni di casa (12/30) contro il 17% dei bianconeri (4/23) è il dato statistico che alla fine fa la differenza in una gara che i trentini hanno comunque saputo bene interpretare a soli tre giorni di distanza dall’ampia sconfitta di Trebisonda.

La cronaca: la Dolomiti Energia Trentino apre la propria partita con Lockett che porta a casa il ferro del Forum schiacciando sul 2 pari. Pascolo da tre punti dà il vantaggio ai bianconeri al 4’ per 6 a 8: Wright arriva a quota 6 punti con il canestro dell’8 a 11 dopo 5’. Ancora Lockett, e Wright con la bimane tengono avanti la Dolomiti Energia Trentino sul 13 a 15 al 6’: la squadra di coach Buscaglia alterna banali palle perse a grandi giocate e proprio dopo un combo stoppata-schiacciata di un abbagliante Wright arriva il time out di coach Repesa al 7’ sul 15 a 19. Sanders dai 6.75 mette il +7, Lafayette replica subito da tre aprendo il break di Milano di 8 a 2 nei due minuti finali che porta il punteggio a fine primo quarto sul 23 a 24 per una buona Dolomiti Energia Trentino.

Dopo 12’ il punteggio vede ancora i bianconeri avanti per 27 a 28 dopo il canestro di Sutton: l’equilibrio dura fino al 17’, quando due triple in fila del vincitore della gara da 3 dell’All Star Game Kruno Simon porta Milano avanti sul 37 a 32 costringendo coach Buscaglia al time out. Wright e Pascolo tengono in scia i bianconeri: Simon segna da tre, Forray e Wright costruiscono “l’azione della settimana” per il -4, 42 a 38 al 19’. A metà gara il punteggio vede i padroni di casa avanti per 44 a 38.

Il terzo quarto si apre con un 7 a 0 chiuso dalla tripla di Sanders: Magro riporta avanti Milano sul 46 a 45 al 24’, ma Pascolo impatta e porta la Dolomiti Energia Trentino avanti di 2. La partita si mantiene in equilibrio fino alla fine del terzo quarto con l’EA7 avanti per 55 a 54 con i bianconeri che beneficiano di uno strepitoso Wright giunto a quota 20 punti. La squadra bianconera parte con il turbo nell’ultimo quarto e con un 8 a 1 si porta avanti sul 56 a 62 al 33’: Wright arriva a quota 24, ma Milano riduce subito con il canestro di Macvan del 60 a 64 a 6’28” dalla fine. Simon segna da otto metri per il -1, poi Macvan segna il canestro del sorpasso a 4’52” dal termine. Coach Buscaglia chiama time out e poi ributta in campo il trio Forray-Sanders-Pascolo. Magro segna il +5 a 3’40” dalla fine, Forray segna il -3, ma Lafayette segna la tripla del 72 a 66 a 2’40. Wright fa 1/2 dalla lunetta, Macvan segna da tre, ma Wright non ci sta e arriva il canestro dai 6.75 che tiene i trentini in partita. Macvan segna ancora da tre, Pascolo replica con un 2+1 che fissa il punteggio sul 78 a 73 a 80” dalla fine. Wright arriva a quota 30 punti a 41” dalla fine sul 78 a 75 per Milano: coach Repesa chiama time out e sull’azione successiva Simon segna da tre punti (5/10 nella sua serata) e chiude di fatto la partita. I bianconeri ci provano fino all’ultimo ma al 40’ l’EA7 Milano può festeggiare per la vittoria per 83 a 79.

EA7 Milano. McLean 4 (2/4), Lafayette 10 (1/3, 2/5), Gentile 2 (1/2, 0/1), Amato ne, Cerella 7 (2/3 da tre), Macvan 24 (7/11, 3/5), Magro 6 (3/4), Cinciarini 8 (1/3, 0/4), Jenkins 2 (1/4, 0/2), Simon 20 (0/2, 5/10). All. Repesa

Dolomiti Energia Trentino. Poeta 4 (2/2, 0/2), Sanders 12 (1/2, 2/7), Pascolo 15 (5/7, 1/3), Baldi Rossi 2 (1/2, 0/2), Forray 4 (2/3, 0/3), Lofberg ne, Flaccadori (0/1, 0/2), Sutton 6 (3/6), Lockett 6 (3/6, 0/1), Lechthaler ne, Wright 30 (11/18, 1/3). All. Buscaglia

NOTE – Tiri liberi: Milano 15/20, Trentino 11/16. Tiri da due: Milano 16/33, Trentino 28/47. Tiri da tre: Milano 12/30, Trentino 4/23. Rimbalzi: Milano 37 (Macvan 10), Trentino 37 (Wright 9). Assist: Milano 15 (2 Macvan), Trentino 19 (6 Sanders e Forray).

Maurizio BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO):Stasera abbiamo perso per degli errori commessi in momenti importanti. Considerando che venivamo dalla difficile trasferta di Eurocup, la prestazione di stasera per noi è comunque una bella notizia perché dimostra che stiamo tornando sulla strada giusta. Abbiamo concesso troppi rimbalzi offensivi (sia nel primo quarto che alla fine) e la pressione ci ha costretto a sbagliare in alcuni adeguamenti difensivi. Dovremo essere in grado di alzare la qualità del gioco, un po’ come abbiamo fatto all’uscita degli spogliatoi dopo l’intervallo. Faccio i complimenti all’EA7 Milano che ha giocato una partita solida e ha fatto le cose giuste per vincere. È fondamentale non commettere gli errori che abbiamo commesso nei momenti topici della gara: il rammarico da questo punto di vista supera la positività per la qualità mostrata. Quest’esperienza ci sarà utile in vista di gare che saranno da dentro fuori”.  

Jasmin Repesa (Coach EA7 EMPORIO ARMANI MILANO):Dopo tutti i problemi legati agli infortuni (l’assenza di Barac contro una squadra così fisica è stata importante), posso solo ringraziare di cuore i miei ragazzi per l’ottima prestazione fornita oggi. Contro una squadra costruita per l’Europa, siamo riusciti a vincere pur non riuscendo a rivalutare molto la nostra differenza canestri. Gentile? Sono preoccupato dal suo infortunio, non c’è ancora una diagnosi per il momento. È un giocatore molto importante e va messo in condizione di essere continuo. Stasera è venuta fuori l’anima della nostra squadra e la voglia di vincere, sono molto soddisfatto di questo risultato. Il mercato? Noi valutiamo se ci sarà qualcosa che potrà aiutarci”. 

 

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author