La Dueesse si arrende di fronte a Montegranaro

Non è riuscita l’impresa alla DueEsse Basket Martina. Eppure un roster di primissimo livello come quello della Poderosa Montegranaro di coach Steffè, ha dovuto aspettare solo il terzo quarto per imprimere la svolta al match, conclusosi sul punteggio di 79-61 per i padroni di casa. I bluarancio di coach Russo partono bene conducendo sempre in vantaggio un primo quarto terminato sul 19 pari, grazie alle giocate di D’Arrigo e Bergamin, e rimanendo attaccati alla Poderosa nel corso del secondo dove le percentuali dalla lunga dei martinesi calano, lasciando spazio alla maggior precisione dei marchigiani che chiudono sul +10 il periodo (39-29). Il terzo quarto vede salire in cattedra Di Trani, Sanna e Broglia, mortiferi sia in transizione che a difesa schierata, mentre la DueEsse perde lucidità in attacco e difesa, affrettando così le sue conclusioni e consegnando di fatto la contesa nelle mani di Montegranaro che vola sul 60-43 di fine terza frazione. L’ultimo quarto serve solo ad aggiornare le statistiche da ambo le parti (tra le quali spiccano le 18 palle perse del Martina, ndr), per un -19 finale forse troppo severo lo spessore della Poderosa Montegranaro, tra le favorite alla vittoria finale e capolista a punteggio pieno dopo 3 giornate. La DueEsse di contro ha provato a rimanere in partita il più a lungo possibile e in un certo frangente sembrava anche esserci riuscita, non mollando mai anche quando il distacco era diventato incolmabile: “la nostra prestazione è stata caratterizzata da un ottimo inizio match, fatto di grande energia e applicazione, che ci ha dato fiducia per tutti i 40’. Sapevamo di disputare una partita complicata contro un avversario forte ma nonostante ciò abbiamo avuto il giusto impatto che ci ha permesso inizialmente di giocare bene in difesa, imbrigliando Montegranaro, e sfruttare il nostro ritmo in attacco. Purtroppo alle prime piccole amnesie difensive siamo stati immediatamente puniti dai nostri avversari, in grado di trovare efficienza da tutto il loro quintetto e in particolare da Di Trani, abile a colpirci dalla media e a servire con degli scarichi gli interni marchigiani che hanno approfittato dei nostri ritardi sui pick and roll, e da Gatti bravo a prendersi tiri dalla lunga distanza, alcuni dei quali anche con la mani in faccia”.

Così come a Senigallia e nell’ultima interna contro Monteroni, il calo del terzo quarto si è rivelato ancora una volta fatale ai ragazzi di Aldo Russo. “Il fatto di aver chiuso il secondo quarto immeritatamente in svantaggio di 10 punti, dopo due ottimi primi periodi, ha causato una perdita di fiducia nei ragazzi che però sono stati bravi a non mollare fino alla fine, nonostante il gap di punteggio con Montegranaro sia aumentato nel corso dell’ultimo quarto”.

Tuttavia da questa sconfitta possono essere tratti alcuni aspetti positivi, in vista soprattutto del derby di domenica prossima con il Cus Jonico Taranto. Appuntamento da non fallire per smuovere lo 0 in classifica della DueEsse, maturato anche a causa dall’oggettiva difficoltà presente nei primi 3 incontri disputati in questo inizio di campionato. “Da questa trasferta porto a casa la buona prestazione, certificata dall’ultimo timeout chiamato e dalla voglia di giocarsela e lottare fino all’ultima azione, in modo da dare un messaggio positivo a tutto l’ambiente al di là del risultato. Abbiamo compiuto un ulteriore passo verso la costruzione degli equilibri di squadra e tutto ciò mi fa essere molto fiducioso per la partita di domenica. Sapevamo di avere in calendario un avvio difficile, ma la fiducia mia e della società nei confronti del gruppo fa si che si affrontino le prossime sfide con la consapevolezza di poter trovare la vittoria e migliorarci costantemente”.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author