La Folgore Nocera batte la Hippo dopo un tempo supplementare

Seconda sconfitta consecutiva per la Hippo Basket Salerno che cede il passo alla capolista Folgore Nocera dopo un tempo supplementare e al termine di una gara dai due volti. Il team caro al presidente Ciro Bisogno alla Tendostruttura di viale San Francesco nei primi 20 minuti sfodera probabilmente la miglior prestazione stagionale: i giocatori in campo si aiutano, la sfera circola velocemente, ad ogni recupero in difesa corrisponde una conclusione in campo aperto, non ci sono forzature e anche le giocate più difficili riescono facilmente.

Il quintetto di coach Ferrara, partito fortissimo (6-19 il punteggio del primo quarto con l’ex Luca Vicidomini sugli scudi), raggiunge anche i 18 punti di vantaggio con i canestri di Di Capua (13 punti per lui alla fine) e degli under Cardasco e Russo (13-31), ma all’intervallo arriva avanti di 14 lunghezze (17-31) .

E’ qui che si spegne la luce. Un po’ com’era già successo a Torre Annunziata, il roster allestito dal diesse Giovanni Carmando rientra in campo trasformato, in negativo. La Hippo subisce penetrazioni, concede rimbalzi in attacco, si fa intimidire da Scardone che pulisce l’area, non riesce ad attaccare in velocità e fa una fatica incredibile contro la zona proposta da coach Palomba.

I padroni di casa, nonostante la serata negativa di Fontanarosa (penalizzato da un problema fisico) piazzano un primo break nel terzo quarto (11-6 per i molossi) e alzano la pressione difensiva. Rispetto ad inizio gara si susseguono contatti al limite (da una parte e dall’altra) e gli arbitri (pur punendo i comportamenti scorretti) finiscono col fare una gran confusione (come quando allontanano per proteste Massimo Pinto che, in realtà, stava riprendendo un giocatore dopo uno dei tanti errori commessi).

Ma è la Hippo a farsi male da sola. Nell’ultimo periodo la squadra salernitana permette a Nocera di rientrare prepotentemente in partita (Scardone è più ispirato del solito anche in attacco, ben supportato da Bruno e dal giovane Roberto Pepe) e coach Ferrara non riesce a scuoterla. Nonostante ciò, nel finale i granata avrebbero ancora più di un’opportunità per portare a casa il successo e, invece, si fanno raggiungere sul 44-44 (16-7 il parziale del quarto).

Nel tempo supplementare capitan Capaccio e soci sono spenti, si rendono conto di aver gettato al vento la possibilità di infliggere la prima sconfitta stagionale alla Folgore e non riescono a trovare il bandolo della matassa. Nocera non fa granchè per aggiudicarsi la contesa, ma il minimo indispensabile è più che sufficiente visto che i viaggianti riescono a segnare solo 2 punti nei 5 minuti di overtime. Il team di coach Palomba, dunque, si impone per 51-46 dopo un supplementare e resta al comando della graduatoria del campionato di Promozione a punteggio pieno (12 punti) dopo 6 giornate. Nel prossimo turno, domenica 22 novembre alle ore 20.30, la Hippo Basket Salerno riceverà al PalaSilvestri di Matierno la visita del Basket Team Stabia. Dopo due sconfitte in fila, i granata devono assolutamente centrare un pronto riscatto.

FOLGORE NOCERA vs HIPPO BASKET SALERNO 51-46 dts
PARZIALI: 6-19; 11-12; 11-6; 16-7; 7-2
Folgore Nocera: Scardone 12, Bruno 8, Fontanarosa 8, Pepe R. 7, Boccia 4, Merciai 4, Di Flumeri 3, Pepe L. 3, Di Florio 1, Petti 1, Attanasio ne.
All. Palomba
Hippo Basket Salerno: Di Capua 13, Vicidomini 8, Cardasco 4, Russo 4, De Stefano 3, Rago 3, Viscido 3, Brigante 2, Capaccio 2, Gaeta 2, Spera 2, Lentini ne.
All. Ferrara
Arbitri: Troiano e Anastasio
Note: usciti per raggiunto limite di falli Di Capua (H), Spera (H) e Rago (H); espulso per proteste Massimo Pinto (H); presenti oltre 200 tifosi di cui almeno la metà provenienti da Salerno; prima della partita, alla Tendostruttura di Nocera Inferiore è stato osservato un minuto di raccoglimento per le vittime dei tragici attentati di Parigi.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author