La Geofarma Mola ospita Taranto, coach Alba :”Ottimo lavoro in settimana, siamo pronti alla sfida col Cus”

Archiviato il primo stop stagionale, la Geofarma si è rimessa al lavoro conscia
delle proprie grandi potenzialità. Gli intoppi nel percorso sono una
componente che oseremmo riconoscere come fisiologica, l’essenziale è
accoglierli come momenti di crescita, come punti chiave di un nuovo step da
raggiungere. La gara della Città del Mito ci ha mostrato un roster mai come in
passato recente fragile nel mantenimento dell’attenzione, ma allo stesso
tempo caparbio e mai domo nel rientrare più volte in gara dopo aver subito il
parziale negativo da Castellaneta. Ora testa alla sfida col Cus Jonico, per il
ritorno al Pala Pinto, gara delicata per dimostrare di aver subito metabolizzato
il passo falso ionico. I cussini dopo aver vinto bene le prime due gare di
campionato con Martina e Monteroni, hanno trovato semaforo rosso contro
Ruvo e nella gara interna del Pala Fiom contro Altamura (76-92) nonostante
le ottime prove del lungo spagnolo Fernandez (26 punti) e del riconfermato
Viccari (29). Tra i nuovi arrivi importanti, De Angelis, ala con esperienza in C
e nella passata stagione in doppia cifra a Ceglie (11.6), subito caldo
nell’esordio di Monteroni con 26 punti, mentre dovrebbe rimanere ancora ai
box Pellot. Con coach Alba siamo tornati un passo indietro, su cosa non ha
funzionato nella gara di Domenica scorsa. “A Castellaneta una classica
partita di Serie C, in un campo difficilissimo. Piano gara rispettato, si (97 punti
segnati in trasferta!), ma senza mettere attenzione nelle cose più banali, le
quali in negativo hanno fatto la differenza. L’avversario è stato più bravo,
onore a loro.” Poi subito lo sguardo dell’allenatore monopolitano alla
prossima gara di campionato, per voltare in fretta pagina ed eliminare le
scorie del passo falso. “Taranto: molto ordinati, con personalità e ruoli definiti
all’interno del roster. Sono ancora privi di Pellot per questioni burocratiche e
chi va in campo è costretto a fare gli straordinari. Guard in casa mia: la nostra
tra palestra e parquet è una settimana magnifica. Stiamo bene fisicamente e
questo grazie ad un vero lavoro di integrazione tra il tecnico e il fisico. Stiamo
bene con noi stessi e tra di noi e siamo pronti a giocare nel nostro campo
Domenica.

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author