La Geofarma riparte da Isernia. Leo: “Iniziamo il 2015 col piede giusto”

La Geofarma riparte da Isernia. Leo: “Iniziamo il 2015 col piede giusto”

Giro di boa completato, si ritorna in pista domenica 11 Gennaio e la Geofarma ricomincia da Isernia,  ricordi positivi affiorano alla mente con lo storico esordio casalingo di tre mesi fa di fronte ai molisani, i primi due punti di questo percorso complesso ma affascinante, cinque vittorie e otto stop, tre casalinghi con Vasto, Maddaloni e Martina Franca,  ultimo mese di sofferenza complice l’infortunio della mente della squadra Simone Salamina, ma l’emergenza è quasi giunta al capolinea, con il responso degli esami strumentali che certificano ormai la caviglia del capitano molese sulla via di guarigione. Si riparte da Isernia dunque, con la squadra di coach Cardinale reduce dalla vittoria del 28 Dicembre con Francavilla, successo (secondo stagionale dopo quello interno con Taranto) che ha permesso di lasciarsi alla spalle proprio i brindisini in quella che al momento sembra una lotta a due per evitare l’ultimo posto del Girone D. Ma il campionato è ancora lungo, tredici giornate sono tante e le sorprese sono sempre dietro l’angolo, quella del Palazzetto di Via Giovanni XXIII sarà sfida delicata, la classifica è ancora corta e inaugurare l’anno 2015 con un passo falso  dopo il capolavoro esterno confezionato proprio in Molise, sponda Venafro, significherebbe regressione. Globo Isernia squadra giovanissima, con un “veterano”Nicolas Bastone, che è classe 1992, l’uomo con in mano i punti pesanti, 14.3 per incontro, dodici match su 13 in doppia cifra, Walter Rianna, l’ala piccola classe 1996 che nelle ultime gare si sta ritagliando sempre più spazio, autentico scardina-sfida contro il Soavegel (27 punti, 70 % da 2), Elio Preite, ex Liomatic Group, ed Antonio Cardinale, il più anziano della compagnia coni suoi 23 anni. La Geofarma spera di rivedere Salamina al suo posto di timoniere e può far leva sulla condizione di Lillo Leo che si sta confermando autentico schiacciasassi sotto le plance per questa categoria, 38 punti e 49 di valutazione nella sfortunata gara col Martina Franca e da sette gare almeno 20 punti a referto: “Peccato aver perso l’occasione di chiudere l’anno in bellezza con due vittorie in serie – ricorda il pivot di Francavilla – purtroppo nell’ultima di andata siamo incappati in una giornata storta di alcuni giocatori e con l’assenza fondamentale di Salamina lì in regia non siamo riusciti a vincere la sfida, sono rammaricato, avrei preferito una mia prestazione personale mediocre e due punti alla squadra. Ma sono certo che ci rifaremo, a partire dalla gara di Isernia di domenica. Incontro da approcciare con il massimo della concentrazione, loro sono una squadra giovanissima e – lo abbiamo visto nella sfida di andata – tendono a spezzettare e disfare molto il gioco, poi sono galvanizzati dall’ultima prestazione vincente con Francavilla,  noi dovremo essere bravi a dare subito una impronta decisa al match magari con qualche buon parziale, trascinarci punto a punto sarebbe pericoloso e in un Palazzetto dove pare sia predominante il fattore freddo,  davvero tremendo, rischieremmo tanto. Dobbiamo partire col piede giusto in questo 2015, per dare linfa ad una stagione che dopo metà percorso posso considerare comunque positiva, con qualche recriminazione per i punti persi in malo modo con Vasto, Maddaloni e Pescara, tutte occasioni nelle quali la mancanza di esperienza ha avuto il suo ruolo preponderante sull’esito dei match. Stiamo lavorando per migliorare e dovremo dimostrarlo sul campo, cerchiamo il secondo successo esterno che potrebbe così cancellare la delusione patita col Martina.”

Donatello Biancofiore

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author