La Givova Ladies nel segno di Negri: Ariano Irpino battuta al fotofinish

 

 

La fuoriclasse scafatese piazza le giocate decisive nel finale. Ottaviano. La squadra ha confermato di essere unita

 

La capolista Givova Ladies Scafati deve sudare le fatidiche sette camicie, ma batte 68-69 una grintosa Ariano Irpino in un finale vietato ai deboli di cuore.

 

Le viaggianti si accorgono subito di trovarsi dinanzi a un avversario in palla. Lacitignola ha la mano caldissima e firma i primi 12 punti della sua squadra. Però, dall’altra parte, Negri Carotenuto e Scala rispondono colpo su colpo e tengono Ariano Irpino a un possesso di distanza (14-17). La Givova Ladies non gioca con il solito piglio e finisce così per commettere tanti falli ingenui, che portano a viaggi gratis in lunetta le locali. In tal modo ne approfitta Carcaterra, ex di turno, che porta le biancorosse sul 40-34 all’intervallo.

 

Alla ripresa delle ostilità Scafati comincia a salire di livello e dissolve subito il gap con le irpine grazie a Busiello e Carotenuto (42-42). La compagine di coach Calandrelli conferma, però, di essere in gran giornata e ha la forza di andare per due volte sul +4 (50-46 e 52-48) con Carcaterra e Boccadamo. Le ospiti, però, non si disuniscono e impattano sul 53 pari con un canestro di Negri e una bomba allo scadere di una scatenata Busiello (53-53). La gara diventa appassionante con la Givova Ladies che purtroppo perde per cinque penalità Favilla e Carotenuto, quest’ultima proprio nella fase cruciale. Ma così come a Capaccio, anche al PalaCardito Scafati decide di mettere la palla in cassaforte, affidandosi al talento di Negri. Sul 63-61 l’ala sorrentina sale in cattedra e assesta un micidiale 6-0 di break che ribalta l’inerzia (63-67). Poi dopo un tiro a bersaglio di Boccadamo, fornisce a Sorrentino l’assist al bacio per il 65-69 a 1’3’’ dalla fine. La Givova Ladies difende bene su un paio di azioni delle locali, ma non piazza la zampata vincente e tiene in vita le biancorosse. A 8’’ dalla sirena Lacitignola insacca la tripla di tabella del -1, ma il cronometro e il bonus dei falli non raggiunto non sono dalla sua parte. Così un’incisiva Busiello congela il pallone della staffa e costringe Ariano Irpino alla resa. E’ game, set and match per la prima della classe Scafati che conquista la nona vittoria di fila.

 

Queste le parole di coach Nicola Ottaviano al termine della sfida.“Innanzitutto vorrei fare un plauso ad Ariano Irpino, che in campo ha dimostrato di lavorare sodo tutti i giorni. I miglioramenti della squadra sono davvero impressionanti. Poi faccio i complimenti alle mie ragazze, che ancora una volta hanno vinto, dimostrando di essere unite. Non m’interessa di vincere di 1 o di 20, per me è più importante capire come rispondono alle difficoltà che si presentano ogni volta sul parquet. Oggi (ieri per chi legge ndr) hanno risposto nel modo giusto e sono soddisfatto. Ora torniamo concentrati in palestra perché ci aspetta un altro incontro tosto contro Battipaglia”.

 

 

 

Centro Medico Athena Ariano Irpino-Givova Ladies Scafati 68-69

 

Centro Medico Athena Ariano Irpino: Arase n.e., Liuzzi 4, Carcaterra 14, De Falco, Boccadamo 15, Lacitignola 17, Mattera, Cifaldi, Petronyte 7, D’Avanzo 11. All. Calandrelli

 

Givova Ladies Scafati: Sicignano n.e., Sorrentino 2, Iozzino 4, Busiello 20, Carotenuto 10, Favilla 3, Scala 10, Serra, Negri 20. All. Ottaviano

 

Arbitri: Marino e Correale di Avellino

 

Parziali: 14-17, 40-34, 53-53

 

 

 

UFFICIO STAMPA

 

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Commenta
(Visited 78 times, 1 visits today)

About The Author