La Givova Scafati riparte con coach Perdichizzi

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, presso la sala stampa del Palamangano, la prima conferenza di stagione della
Givova Scafati Basket, programmata per presentare il nuovo coach e la campagna abbonamenti.
Il primo tema affrontato, di fronte ad una sala stampa gremita di giornalisti, amici e tifosi, è stato quello della
campagna abbonamenti, dove la scrivente ha spiegato la nascita del nuovo concept “A2 passi dal
cielo…#fAcciamoloinsieme”: “Un chiaro riferimento alla nuova organizzazione prevista dalla Lega
Nazionale Pallacanestro che ci posiziona davvero a due passi dal massimo obiettivo. E poi l’aria che si respira
già da un po’, grazie al sostegno e al maggiore coinvolgimento dei tifosi, che forse ci fa sognare di più. Una
campagna che lascerà invariati i prezzi degli abbonamenti, sia in segno di ringraziamento verso coloro che lo
scorso anno ci hanno dato fiducia fino alla fine, sia per dare la possibilità ai più scettici di constatare di
persona che lo spettacolo che va in scena la Domenica al Palamangano vale realmente il prezzo del biglietto,
il più basso sicuramente per la categoria”.
Nonostante sia solo il mese di Giugno e il prossimo campionato non inizierà prima di Ottobre, si respira aria di
chi sta già lavorando a pieni ritmi ed è proiettato nei mesi avvenire: “Sarà un campionato di livello superiore,
ci saranno partite più agguerrite e quindi più multe”, afferma scherzando il Presidente Rossano che, insieme
al main sponsor Giovanni Acanfora, non fa altro sottolineare la forte immagine della Givova Scafati Basket
a livello nazionale e la bontà del progetto della società gialloblu’.
La conferenza poi punta i suoi riflettori sul vero ospite, atteso con ansia da tifosi e giornalisti, coach
Perdichizzi che, felice di vedere un così cospicuo seguito in un caldo pomeriggio d’estate, dichiara: “Sono
venuto a giocare a Scafati la prima volta nell’84-85 e di quella Scafati ricordo l’allora presidente Longobardi
che negli anni ha trasmesso la voglia di vincere a tutto l’ambiente. Se sono qui oggi è per cercare di fare il
meglio possibile per costruire una squadra che sposi un po’ la mia filosofia: oltre che vincere far divertire.
Quello che posso dire adesso è che vedrete una squadra che sarà un piacere da veder giocare e soprattutto che
darà il massimo per la maglia. Comprendo i discorsi sulla promozione in massima serie, ma desidero
sottolineare che questo campionato che sta per venire ha una regola assurda, che è quella per cui ci sarà una
sola promozione su 32 squadre e quindi, siccome i playoff sono una lotteria, quest’anno lo saranno ancora di
più, ma dalle lotterie spesso vengono fuori anche belle sorprese e noi vogliamo giocarcela fino alla fine
cercando i playoff e disputandoli da protagonisti. Poi sappiamo che i playoff dipendono tanto anche da come ci
si arriva, dalla condizione mentale e quel pizzico di fortuna da cogliere nel momento opportuno e i playoff sono
il momento opportuno”.
Anche il GM Gino Guastaferro ha sottolineato la difficoltà di un campionato a 32 squadre con un’unica
promozione, vista la poca affidabilità dei playoff, ma fiducioso ha confortato: “Come consigliere di Lega
porterò avanti la nostra richiesta di ottenere almeno una nuova promozione anche per rispetto ai sacrifici che
gli imprenditori fanno per allestire squadre di livello. Con coach Perdichizzi – continua- ci siamo avvicinati un
po’ di tempo fa e per quanto mi riguarda è un ottimo punto di partenza per fare bene il prossimo anno”.
Concorda il patron Longobardi sia sulla questione del regolamento che sull’ingaggio di coach Perdichizzi,
ma aggiunge: “Io mi sento molto fortunato perché nonostante le difficoltà ogni anno, il legame sportivo tra me,
Alessandro Rossano e Giovanni Acanfora, ci spinge a continuare e a fare sempre bene. E’ ovvio che la
ricompensa di tutto questo sta nelle persone che ci seguono sugli spalti, che speriamo crescano sempre di più
perché senza di loro, probabilmente questa passione e voglia di fare si spegnerebbe presto”.
Presenti alla conferenza anche le istituzioni della città di Scafati nelle persone dell’assessore Diego Chirico e
del Sindaco Pasquale Aliberti che hanno riconfermato l’impegno delle istituzioni verso lo sport, ribadendo la
voglia di supportare la Givova Scafati Basket soprattutto nel campo della logistica e della struttura messa a
disposizione per espletare le attività cestistiche.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author