LA GIVOVA SCAFATI SUPERA LA TEZENIS VERONA 3-0 E VOLA AI QUARTI DI FINALE

In sole tre gare, la Givova Scafati si aggiudica il passaggio del primo turno play-off (ottavi di finale) contro la Tezenis Verona ed ottiene la qualificazione ai quarti di finale. E’ l’unica società a conquistare il passaggio del turno in soli tre incontri. Con una prova di orgoglio, forza, determinazione e carattere, il team gialloblù, a discapito delle difficoltà incontrate al PalaMangano nelle prime due sfide, ha disputato una prestazione perfetta, grazie alla quale si è portata in vantaggio con largo anticipo rispetto alla sirena conclusiva ed è stata brava a gestire, con personalità ed esperienza, fino alla fine.
Seguendo il canovaccio dei primi due incontri, i primi minuti di gara tre si caratterizzano per l’equilibrio, nel quale Michelori e Miller da una parte e Baldassarre, Crow e Spizzichini dall’altra sono i protagonisti (6-6 a 5’24’’). Mayo e Simmons salgono in cattedra e spingono avanti Scafati (13-17 a 2’04’’), ma nel finale di quarto coach Crespi getta nella mischia il capitano Boscagin, all’esordio nei play-off e al rientro da un lungo infortunio, che, con l’aiuto di Ricci, consente ai suoi di chiudere in parità 18-18 la prima frazione.
Nella prima metà del secondo periodo si segna poco: Verona realizza solo quattro punti (con Rice e Da Ros) e Scafati (bene Portannese) ne approfitta per allungare (22-29 a 5’). Il peso dell’attacco di casa è tutto sulle spalle di Miller, che prova a stringere subito la forbice del divario (30-32 a 2’58’’). Ma nelle ultime battute, gli ospiti riescono nuovamente ad allungare e a chiudere avanti 32-40 il primo tempo, con una giocata spettacolare di Mayo e Simmons.
Il folletto a stelle e strisce è il protagonista della ripresa delle ostilità, autore dei canestri decisivi che valgono il vantaggio ulteriore che la Givova riesce a conquistare sull’avversario (34-48 a 7’14’’). Il team ospite mostra carattere, personalità e gioca in scioltezza e serenità (38-53 a 4’35’’). E’ la difesa a fare la differenza e a consentire ai viaggianti di allungare ulteriormente sui padroni di casa al termine della terza frazione (41-55).
Rezzano, Mayo e Loschi vanno a segno con precisione e continuità e permettono alla Givova di costruire il massimo vantaggio (43-64 a 7’14’’). Da questo momento innanzi è solo garbage time. Scafati si limita a gestire il vantaggio accumulato e chiude la sfida avanti 58-70.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Sono contentissimo per il risultato. Ringrazio giocatori e staff per quello che hanno fatto in settimana, aiutandoci a preparare al meglio questa sfida. E’ però solo una tappa interlocutoria, verso altri e più importanti obiettivi. Abbiamo dato dimostrazione di grande compattezza. Ho chiesto ai ragazzi di disputare una prova solida e mi hanno ascoltato, rendendosi protagonisti di una prova di coesione in campo e grande fermezza mentale. La difesa ha fatto il resto e messo in ritmo l’attacco. Abbiamo ripreso a giocare da Scafati, concedendo solo 58 punti e uscendo tra gli applausi dei nostri affettuosi cinque tifosi, oltre a quelli di Verona, che hanno applaudito la nostra uscita dal parquet».
I TABELLINI
TEZENIS VERONA 58
GIVOVA SCAFATI 70
BASKET SCAFATI 1969
COD. F.I.P. N. 052763
Basket Scafati 1969 S.S.D. A.R.L. – Sede, ufficio e campo di gioco: Palamangano, Via della Gloria snc – Scafati (SA)–
Tel. e Fax 081 8501194 – P.IVA 02471520813 E-mail: scafatibasket1969@gmail.com Sito Web: www.scafatibasket.com
Facebook: www.facebook.com/scafatibasket;Twitter: @ScafatiBasket69; Google + e Youtube: Givova Scafati Basket
TEZENIS VERONA: Bernardi n. e., Saccaggi 12, Ricci 3, Boscagin 5, Cortese, Corral, Michelori 6, Da Ros 8, Rice 15, Miller 9, Spanghero. ALLENATORE: Crespi Marco. ASS. ALLENATORE: Quarta Gianluca e Dall’Ora Michele.
GIVOVA SCAFATI: Portannese 13, Crow 11, Spizzichini 5, Rezzano 7, Melillo n. e., Baldassarre 6, Ammannato, Mayo 17, Simmons 8, Loschi 3. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto

Antonio Pollioso
Ufficio Stampa
Givova Scafati Basket

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author