La Hippo Basket Salerno batte l'Athletic System San Giorgio all'overtime

Hippo Basket Salerno ed Athletic System San Giorgio danno vita ad una gara combattuta, tesa, maschia, spettacolare a tratti. Alla fine è necessario il ricorso ad un tempo supplementare e i padroni di casa la spuntano di un solo punto (60-59) tra gli applausi del pubblico accorso numeroso al PalaSilvestri di Matierno per la seconda gara casalinga stagionale del team del patron Ciro Bisogno. E’ stata la vittoria del cuore, di un gruppo che non ha mai mollato al cospetto di un avversario molto ben attrezzato, nemmeno quando si è ritrovata sotto di 7 lunghezze la truppa di coach Pino Ferrara si è disunita. Anzi, ha sempre lottato su ogni pallone con l’unico obiettivo di ricucire lo strappo e di portare a casa il successo, per ripagare la propria gente del calore che ha saputo trasmettere per tutti i 45 minuti di gioco. La Hippo Basket Salerno ha vinto dopo un overtime, ma ha riconosciuto agli ospiti l’onore delle armi: complimenti davvero a coach Caliendo e alla sua San Giorgio, che ha venduto cara la pelle.

Nel primo quarto le bombe di Pone e l’imprevedibilità di Borriello hanno permesso ai viaggianti di mettere il muso avanti (10-12), ma l’esordiente Anello e Cardasco uscendo dalla panchina hanno suonato la sveglia per i padroni di casa.

Nel secondo periodo di gioco s’è registrato l’esordio in campionato di Stefano Capaccio (16 punti per lui alla fine): il capitano, sebbene sia ancora lontano dalla migliore condizione fisica, ha dato una gran mano ai compagni e il suo duello a distanza con Napolitano (top scorer del match con 19 punti) è stato da applausi. San Giorgio è arrivata all’intervallo lungo in vantaggio di 3 lunghezze (30-33).

L’inzio della ripresa, caratterizzato da qualche colpo proibito e da un pizzico di nervosismo, è all’insegna dell’equilibrio e le difese prevalgono sugli attacchi (10-11 il parziale ancora favorevole agli ospiti).

Una bomba del solito Napolitano permette agli ospiti di allungare sul +7, ma capitan Capaccio prende per mano la squadra e la rimonta della Hippo è inesorabile. Di Capua e Viscido (meno incisivo rispetto alle prime due uscite in canotta granata) mettono canestri pesanti, De Stefano (all’esordio anche lui) è ordinato, Vicidomini e Spera si fanno sentire in difesa e sotto le plance. Non mancano i momenti di tensione. Salerno prima pareggia e poi si porta avanti di 2 lunghezze, ma l’ultimo possesso spetta a San Giorgio: le attenzioni della difesa si concentrano su Napolitano, ma è Borriello a segnare il canestro del 57-57 che allunga la contesa al supplementare.

Le due squadre sono esauste e molto tese, si susseguono gli errori da una parte e dall’altra. A fare la differenza, alla fine, saranno un tiro libero di Spera e un rimbalzo in attacco strappato con le unghie da Viscido. La Hippo si impone per 60-59 centrando la seconda vittoria stagionale, vendicando la sconfitta di Torre Annunziata e regalando una bella soddisfazione ai propri tifosi, che hanno fatto da splendida cornice ad una partita emozionante.

HIPPO BASKET SALERNO vs ATHLETIC SYSTEM SAN GIORGIO 60-59 dts

PARZIALI: 10-12; 18-19; 10-11; 19-15; 3-2

Hippo Basket Salerno: Capaccio 16, Viscido 12, Anello 6, Di Capua 6, Cardasco 5, Spera 5, Rago 4, Vicidomini 4, Dragoni 2, De Stefano 0, Lentini 0, Russo 0.

All. Ferrara

Athletic System San Giorgio: Napolitano 19, Pone 16, Borriello 13, Vedi 4, Ciotola 3, Aspide 2, Fustos 2, De Martino 0, Mattei 0, Picone ne, Fondacaro ne.

All. Caliendo

Arbitri: Pellegrino e Senatore

Note: nessuno uscito per raggiunto limite di falli; presenti oltre 100 spettatori (con discreta rappresentanza di tifosi ospiti) sugli spalti del PalaSilvestri di Matierno.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author