La Luiss in trasferta ad Isernia

Torna in trasferta dopo due gare casalinghe consecutive l’ASD LUISS che domenica 17 gennaio renderà visita a Il Globo Isernia per la seconda gara del girone di ritorno del campionato di serie B.

La formazione di Coach Paccariè arriva a quest’appuntamento dopo la sconfitta subita contro la capolista Eurobasket Roma che, domenica 10, ha espugnato il PalaLUISS con il risultato di 80-65 in occasione del recupero dell’ultima giornata del girone d’andata, e dopo la bellissima vittoria conquistata il giorno dell’Epifania ai danni di Napoli, seconda della classe, che ha dovuto arrendersi al cospetto degli universitari che si sono imposti 66-65.

In queste due gare, e nelle precedente in quel di Scafati che ha segnato l’esordio in questo 2016 per l’ASD LUISS, grande protagonista è stato Eugenio Beretta che in tutte le tre occasioni ha realizzato delle doppie-doppie con, rispettivamente, 17 punti e 16 rimbalzi contro Scafati, 16 punti e 15 rimbalzi contro Napoli e 10 punti e 11 rimbalzi nel derby. Il giocatore, al primo anno con la maglia luissina e alla prima stagione in pianta stabile in una squadra senior, alla vigilia della trasferta in terra molisana, dichiara: “Sapevamo che quelle che abbiamo affrontato sarebbero state tre partite difficili, perché giocavamo con le prime due in classifica e a Scafati, campo non semplice e contro una squadra in un momento di forma eccezionale, nonostante ciò abbiamo ottenuto risultati positivi perché siamo stati in grado di vincere con Napoli e con l’Eurobasket, nonostante la sconfitta, siamo rimasti in gara senza lasciare che prendessero il largo. Abbiamo indubbiamente avuto un buon inizio di anno, ma ora arrivano le partite che bisogna vincere per poter salvarci, quella di domenica sarà una gara ampiamente alla nostra portata, che però deve essere affrontata nella maniera giusta, perché loro sono una squadra insidiosa che gioca in maniera particolare, ma penso che se scendiamo in campo come abbiamo fatto nelle ultime occasioni, i risultati arriveranno, e il match contro Isernia può essere un buon trampolino per iniziare la nostra rimonta. Sarà una partita ovviamente diversa alle prime tre di quest’inizio anno – continua il pivot biancoblu – ma i molisani soprattutto in casa possono far bene, giocando a ritmi elevati, e comunque per quanto ci riguarda l’importante sarà vincere per riuscire a creare un po’ di divario con chi ci segue in classifica e provare a raggiungere l’11° posto che significa salvezza senza passare dai play-out. Quindi la cosa più importante sarà non sottovalutare questa sfida perché, come già detto, ci troveremo di fronte una squadra insidiosa, come abbiamo avuto modo di constatare anche all’andata quando, nonostante il nostro +20, sono riusciti a recuperare il distacco e hanno rischiato di vincerla.”

Eugenio, classe ’96, che sta vivendo un ottimo momento di forma, dopo una fase di assestamento iniziale in questa stagione, ha preso le giuste misure al campionato e in questo 2016 è sceso in campo per 30’ di media a partita: “Non avevo mai giocato in serie B e all’inizio ho trovato tante difficoltà, ora spero che le mie ultime buone prestazioni non siano un caso, e sono molto contento della fiducia che è stata riposta in me e dei minuti che sto giocando. Molto è merito dei miei compagni e degli allenatori, che mi hanno messo nella condizione di non perdere mai serenità, anzi ogni volta mi hanno dato molto spazio, anche quando forse onestamente non ne meritavo tanto. Il merito di queste prestazioni più che mio è da attribuire a tutta la squadra, perché senza di loro non sarebbe stato possibile e speriamo di proseguire così. Oggi sono molto soddisfatto di essere riuscito a migliorare il contributo all’interno di ogni singolo match, e ovviamente spero che la cosa possa continuare, però non penso che se i miei minuti dovessero calare per scelte diverse o perché affrontiamo squadre che richiedono altri accorgimenti, io mi debba far problemi, perché sono dell’idea che comunque sia ogni volta che riesco ad aiutare la squadra, a prescindere dal minutaggio, sia già un grande risultato, ed in questo momento la cosa più importante è mettere tutti nelle condizioni di giocare ed esprimersi al meglio, per raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati.”

Isernia è reduce da 6 sconfitte consecutive, con l’ultimo successo risalente allo scontro diretto contro Maddaloni del 29 novembre (87-82) e da allora la formazione di Coach Cardinale non è più riuscita a conquistare punti. I molisani, che viaggiano con 66 punti e 27 rimbalzi di media a partita, occupano attualmente il 13° posto nel girone C, proprio alle spalle dell’ASD LUISS che li distanzia di 4 lunghezze, e che all’andata si impose 86-83 (Marcon 29, Rambaldi 18). La sfida di domenica sarà quindi fondamentale per la corsa alla salvezza, ed Isernia con i vari Guagliardi, Gentili e Patani, migliori giocatori rispettivamente con 16.8, 14.9 e 10.4 punti di media realizzati, proverà a conquistare il successo per restare in scia degli universitari che, dal canto loro, vogliono ottenere i due punti in palio per continuare ad insediare la Stella Azzurra Roma all’11° posto, distante ora solo due lunghezze.

Il match tra Il Globo Isernia e ASD LUISS Roma si giocherà domenica 17 gennaio alle 18 al Palazzetto dello Sport di Isernia, dove ad arbitrare sono chiamati il Signor Aydin Azami di Bologna e Lorenzo Grazia di San Pietro in Casale (BO).

Danila Di Biase

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author