La Maddalena Vision cede a Castel San Pietro

Per trenta minuti Maddalena Vision-Castel San Pietro è una vera battaglia, equilibrata e ad armi pari: nell’ultimo periodo però viene fuori tutta la qualità della squadra ospite, una delle favorite del Girone B, che s’impone 55-64.
Inizio subito ad alta intensità da entrambe le parti, la Maddalena Vision va più spesso a canestro con buon gioco di squadra e si porta subito sul 10-4. Castel San Pietro prova a mettere costantemente sotto pressione l’attacco palermitano aggredendo le portatrici di palla a tutto campo e grazie ai liberi con Brunetti impatta sul 12 pari. Una tripla di Manzotti, la prima di una giornata spettacolare dal punto di vista balistico (4/7 da tre), fa chiudere alla Maddalena Vision il primo quarto avanti sul punteggio di 15-14.
L’equilibrio prosegue nel secondo quarto, in cui la partita diventa una vera e propria lotta sul piano fisico, avallata da un metro molto “laissez-faire” dei grigi (metro che poi nell’ultimo quarto cambia improvvisamente, al limite dell’incomprensibilità): Castel San Pietro sorpassa con due punti di Gianolla sul 19-21. Le ospiti si lanciano in un parziale di 0-8 stoppato dalla tripla del 22-27 di Manzotti: il breakdi Castel San Pietro continua a fare la differenza quando si va al riposo sul 26-31 al termine di una metà molto fisica. Impressionante la difesa ospite, con esterne reattive su ogni pallone e lunghe (in primis Visconti) attivissime sui due lati del campo, nel negare ricezioni pulite alle lunghe palermitane e nel “rubare” preziosi rimbalzi d’attacco.
Inizia male il terzo periodo per la Maddalena Vision che incassa un altro 0-6 di Castel San Pietro, che raggiunge la doppia cifra di vantaggio. Non mollano però le palermitane che vanno sul 32-37 col canestro in contropiede di Marta Verona: la tripla di Costanza Verona conclude il terzo quarto, che le padrone di casa chiudono con un passivo di quattro punti, 42-46.
L’ultimo periodo per Palermo è traumatico in attacco, per 6′ la Maddalena Vision non riesce a mettere a referto un singolo punto: ne approfitta Castel San Pietro, che viene fuori con tutto il suo talento e la sua superiorità atletica. Il parziale di 2-12 delle emiliane, firmato da un paio di linee di fondo d’autore di Panella, spacca la partita e la squadra di coach Musumeci perde morale, dopo 32′ giocati a contatto o quasi. Un mini-break di 9-0 nel finale di gara di Bungaite, Ferretti e Aleo mitiga il passivo: si chiude 55-64 la partita dell’esordio casalingo in A2 della Maddalena Vision Palermo, contro una squadra di alto livello che farà sicuramente la voce grossa in questo campionato.

Maddalena Vision Palermo-Magika Castel San Pietro 55-64

Maddalena Vision Palermo –  Aleo 6 (2/3), Ferretti 5 (3/4, 1/2), Manzotti 20 (4/4, 2/3, 4/7), Bungaite 9 (2/2, 2/3, 1/1), Riccardi 4 (2/6, 0/1); M. Verona 4 (2/2), Ermito 4 (4/6, 0/2), Tennenini, C. Verona 3 (0/1, 1/5), Ferrara ne. All. Musumeci, Vice: Avellone.

(T2: 9/21, T3: 8/17)

Magika Castel San Pietro –  Capucci, Franceschelli 3 (0/1, 1/2), Brunetti 8 (2/4, 4/4), Visconti 10 (2/5, 2/3), Gianolla 8 (2/4, 3/4), Panella 12 (2/2, 5/7, 0/1), Santucci 13 (5/6, 4/6, 0/1), Pazzaglia 2 (1/4), Venturi 4 (4/4), Pieropan 4 (2/2, 1/3, 0/3). All. Seletti, Vice: Martinelli.


Arbitri – Silvia Noto e Antonio Giordano.
NOTE
Parziali: 15-14, 12-17 (26-31), 16-15 (42-46), 13-18 (55-64).
Falli: Maddalena Vision 15 – Magika 21. Tiri liberi: Maddalena Vision 13/16 – Magika 19/22.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author