La Maddalena Vision vince 58-55 contro San Martino di Lupari, con una dedica speciale

Dove tecnica e tatticismi non arrivano, arriva il cuore: la Maddalena Vision ottiene il primo successo stagionale, all’esordio, contro il Fanola San Martino di Lupari 58-55.

Una partita pazza, con le palermitane a inseguire per una vita, per piazzare il sorpasso decisivo nei minuti finali, con una serie di stop difensivi importanti e trovando i suoi punti di forza proprio nel momento decisivo. Parte con slancio la Maddalena Vision, Blažević è una piova sottocanestro arpionando ogni pallone, il break iniziale è di 6-0 e coach Statua è costretto al timeout. Torna in partita presto San Martino coi punti di Fietta e Busnardo, esterne di grande personalità: le ospiti chiudono il primo periodo addirittura avanti, 18-19.

Secondo quarto ancora di marca veneta, con Busnardo e Amabiglia che regalano il +6 a San Martino. Sfrutta bene il bonus la Maddalena Vision, che carica di falli le avversarie e coi liberi di Perseu, Ferretti e la solita Blažević riesce a chiudere sul -1 la prima metà di gioco, 34-35. I problemi della Maddalena Vision sembrano soprattutto difensivi, si fatica molto a contenere le esuberanti esterne ospiti e ogni tanto c’è spazio per qualche distrazione sul lato debole.

Difensivamente bisogna ancora aspettare per vedere la vera Maddalena Vision: il momento più difficile è il terzo periodo, in cui le ospiti fanno risvegliare dal torpore Keys e continuano a crivellare la retina specie dalla media. In questa fase si aggiungono troppe palle perse e confusione per Palermo, che barcolla ma non molla, anzi: due punti di Verona, un canestro di Perseu e i liberi di Ermito riportano la squadra di casa dal -6 (40-46) al 46-48 di fine terzo periodo.

Nell’ultimo parziale, subito pareggia Monaco, poi San Martino piazza uno 0-5 con Keys e Fietta. Comincia a farsi strada tensione e nervosismo, la Maddalena Vision ha il merito di non calare l’intensità difensiva e rimanere in partita nonostante qualche attacco decisamente discutibile. A 3’ dalla fine le palermitane sono ancora sotto e arriva una sospensione per chiarire le idee. Al rientro in campo Blažević, chiusa con aggressività dalla difesa veneta per tutto il secondo tempo, s’inventa un’entrata che vale i due liberi del -1, realizzati. Un minuto dopo di nuovo la croata va dentro e trova un grande assist per Ermito, brava a farsi trovare pronta per l’appoggio del sorpasso. Nel minuto finale grande difesa Maddalena Vision, spinta dal pubblico di un fantastico PalaDallaChiesa: mancano il sorpasso per San Martino prima Beraldo, poi Fietta. Gran sangue freddo dalla lunetta per Minichino, che dall’altra parte fa 4/4 e di fatto sigilla la partita. Prima vittoria in campionato, Palermo vince 58-55.

Un successo fortemente voluto, che tutta la società dedica a Claudia Riva, figlia del nostro ex coach Piergiorgio Riva (anche a lui la società dedica la partita), purtroppo scomparsa la notte precedente al match. Per ricordarla, giocatrici e pubblico hanno indossato un nastro rosa, colorando il PalaDallaChiesa. Una cosa che di sicuro avrebbe riempito il cuore di gioia a Claudia, assieme a una vittoria che per tutti oggi vale qualcosa di più dei semplici due punti.

 

Maddalena Vision Palermo-San Martino di Lupari 58-55

Maddalena Vision Palermo –  Minichino 7 (5/6, 1/3, 0/5), Ferretti 3 (1/2, 1/3, 0/2), Perseu 12 (3/4, 3/9, 1/4), Blažević 14 (4/4, 5/7), Ermito 8 (2/2, 3/6); Monaco 4 (2/4, 0/2), Ferrara, Verona 10 (2/2, 4/4), Tennenini, Cerasola ne, Casiglia ne. All. Torriero.

(T2: 19/36, T3: 1/13, Rimbalzi: 45, Recuperi: 16, Perse: 21, Assist: 9, Valutazione: 77)

 

Fanola San Martino di Lupari –  Fietta 18 (1/1, 7/11, 1/4), Busnardo 12 (2/2, 2/4, 2/5), Scappin (0/1, 0/2), Pettenon 5 (1/2, 2/6), Keys 5 (3/5, 1/6, 0/2); Beraldo 7 (2/2, 1/5, 1/3), Amabiglia 6 (0/1, 2/6), Martini, Brutto 2 (1/2), Morpurgo (0/1, 0/1). All. Statua, Vice: Tomei.

(T2: 14/39, T3: 6/23, Rimbalzi: 26, Recuperi: 21, Perse: 15, Assist: 9, Valutazione: 49)

 

Arbitri – Sebastiano Tarascio di Priolo Gargallo (SR) e Antonio Giuseppe Giordano di Gela (CL)

NOTE
Parziali: 18-19, 16-16 (34-35), 12-13 (46-48), 12-7 (58-55).
Falli: Maddalena Vision  17 – San Martino di Lupari 22. Tiri liberi: Maddalena Vision 17/20 – San Martino di Lupari 9/12.
Top statistiche Maddalena Vision: Rimbalzi Blažević 12, Recuperi Ferretti 5, Assist Blažević 4, Valutazione Blažević 31.

 

L’Addetto Stampa

Giuseppe Corrao

 

 

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author