La Magika in trasferta a Castellammare di Stabia

Tante volte in questa stagione la Magika è riuscita ad affrontare situazioni di crisi all’interno di partite, spesso riuscendo ad uscirne grazie al desiderio e alla tanta qualità della squadra di Seletti. Ora però la Magika sta vivendo un periodo di flessione nel quale sono arrivate tre sconfitte in quattro gare nel girone di ritorno. La palla a due della quinta gara sarà sabato sera alle 19 a Castellammare di Stabia, il club contro il quale la Magika fece un anno e mezzo fa il suo debutto assoluto in A2. Allora le maghette vinsero, così come nella gara di andata di quest’anno giocata al PalaFerrari, ma quella contro Stabia non sarà affatto una gara facile.

 

Nelle ultime quattro gare la squadra campana ha collezionato due vittorie e due sconfitte, e tra i successi spicca quello su Ferrara (59-53), che fino a quel momento aveva perso solo con la capolista La Spezia. L’altra vittoria recente è stata contro Salerno, mentre le due sconfitte sono arrivate contro Viareggio e Palermo, entrambe con uno scarto minimo.

 

9 vittorie e 8 sconfitte fino adesso per la C.M.O. Stabia e 18 punti in classifica, in gruppo con Viterbo e Empoli. Tante giocatrici portano il loro mattoncino: le top scorer sono Maria Gallo e Greta Brunelli, entrambe producono 9,6 punti di media a partita, poi ci sono Raffaella Potolicchio e Liga Vente a 8,3 e 8,2 e quindi Maria Minervino e Barbara Negri a quota 7,9 e 7,8 di media. Vente e Minervino sono le due torri e catturano quasi 9 rimbalzi a testa di media.

 

All’andata la Magika vinse 68-54, conducendo il match per tutta la gara. Mancavano Franceschelli e Visconti, infortunate, ma le maghette erano in un momento di grande forma. Ora dovranno tirare fuori qualcosa in più e qualcosa in più rispetto alla settimana precedente è arrivato già in allenamento. Queste le parole di Paolo Seletti:

 

“Nell’ultima settimana siamo tornate ad allenarci in numero accettabile e credo che questa cosa farà la differenza da subito perché siamo una squadra che ha bisogno di settimane come questa; ha bisogno di costruire in palestra, non riesce ad inventare, non riesce a risolvere situazioni che non ha allenato. Giochiamo contro Stabia che in casa ha battuto Ferrara e che è una squadra rognosissima. Anche da noi nel secondo tempo quando ci presero le misure ci misero in difficoltà, ma al di là del risultato sono fiducioso che ricominceremo a prendere la strada giusta.”

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author