La maturità dell'Oleggio Magic Basket: Varese ko sotto i colpi di Gallazzi

Una maturità vista soprattutto negli istanti finali quando era fondamentale gestire al meglio gli ultimi possessi. Nell’ottava giornata di campionato l’Oleggio Magic Basket batte la Robur et Fides Varese 64-57 e conquista altri due punti importanti per la classifica. Una nuova prestazione corale importantissima guidata da capitan Gallazzi autore di 27 punti, 24 a suon di triple. Mamy in campo con Shaq Hidalgo, Calzavara, Gallazzi, Spatti e Colombo, Robur con Bloise, Croci, Maruca, Rosignoli e Bianconi. Dopo un avvio a suon di triple con Gallazzi a rispondere a Bianconi (3-6), la situazione si sblocca dopo qualche minuto ed errori da entrambe le parti. E’ Shaq a rompere il silenzio in penetrazione e a dare il via al primo break: proprio lui con Spatti e Gallazzi firmano un 11-0 che vale il 14-6. La Robur torna a segno con Trentini (14-8), il capitano bene in lunetta e poi Colombo da sotto per la doppia cifra di vantaggio (18-8). E’ Trentini con un tiro sulla sirena dalla metà campo ad accorciare (18-11). Gli avversari si ricaricano con Moretti che in tre azioni mette la freccia (18-19), ma è ancora il capitano che ha deciso di sparare solo da tre a ridare ossigeno (21-19). Ancora una fase di confusione per gli Squali e Bianconi e Moretti ad approfittarne per scappare avanti (21-26). Coach Passera richiama i suoi, al rientro Spatti dalla sua posizione, Bloise ricambia, Gallazzi piazza la tripla, Penny arresto e tiro pareggia (28-28) e ancora il capitano, “inutile” dire da dove, riallunga (31-28). Bianconi tiene a galla i suoi, chiude in contropiede Colombo servito da Shaq (33-30). Dopo la pausa lunga continua il più assoluto equilibrio in campo con gli Squali che non riescono mai a dare lo strappo per scappare e Varese sempre attaccata. Spatti si stacca un po’ (35- 30), Bianconi e Croci ritornano al -1 (35-34), Bloise e Gallazzi si scambiano due triple (40-37), Bianconi accorcia, ma con un capitano così caldo anche le “mani in faccia” non sono un problema (43-39). Per il terzo finale ci pensano Assui e Bloise a pareggiare, ma Shaq dopo qualche errore nei giri prima, in lunetta è un chirurgo (45-43). I primi minuti dell’ultimo periodo hanno la firma di Shaq da lunetta e in penetrazione e di Lo Biondo che prima segna i due punti per il 47-44 e poi una tripla pesantissima che vale il 53-46 e il time out di coach Vescovi. Tra le fila di Varese Bloise prova a stare lì, ma puntualmente Penny risponde dall’altra parte (57-50). Maruca accorcia (57-74), Gallazzi sfodera l’ottava e ultima tripla di serata, ma Bloise ne approfitta subito (60-57). Varese fa un giro in lunetta ma va a vuoto, Penny fa a metà, Gallazzi uguale, ma sul secondo è Spatti a conquistarsi rimbalzo e possesso e sulla sirena Penny ci mette la ciliegina con due liberi: 64-57.

Oleggio Magic Basket – Robur et Fides Varese: 64-57

(18-11; 33-30; 45-43)

Oleggio: Hidalgo S. 9, Hidalgo P. 20, Marotto, Barcarolo ne, De Vita, Calzavara, Spatti 6, Colombo 6, Gallazzi 27, Corti ne, Lo Biondo 5. All. Passera.

Varese: Croci 2, Santambrogio 3, Bloise 14, Mottini ne, Maruca 5, Rosignoli, Trentini 5, Caruso, Moretti 12, Somaschini ne, Bianconi 14, Assui 2. All. Vescovi.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author