La MNB 2012 piazza i primi colpi: arriva Nicola Bastone

Siamo ripartiti dalle conferme, dai nomi di Didonna (nuovo capitano) e Pavone (giovane su cui coach Cazzorla punterà molto in questa stagione) per scoprire il restyling della MNB 2012 stagione 2015/16. Ora è il momento di presentare i volti nuovi, gli arrivi che andranno a colmare i vuoti lasciati dagli addii di Salamina, Leo,Teofilo e Chiriatti. Il comune denominatore resta – lo abbiamo già anticipato – la carta d’identità recentissima che ci consegnerà un roster senza ombra di dubbio fregiato del titolo di più giovane dell’intera categoria. Il primo rinforzo è di quelli importanti, e arriva dal molise, sponda Isernia.

Si chiama Nicola Bastone ed è una “vecchia” conoscenza del nostro sodalizio, forte avversario negli ultimi due anni con le casacche di Benevento in DNC e appunto Isernia nella passata stagione.  Elemento dal talento cristallino annata 1992, natali a La Spezia, 196 centimetri per 95 kg, curriculum griffato storia del basket italiano, con l’esperienza cinque anni a Bologna,  prima con le V nere della Virtus e dopo con la Fortitudo (campione d’Italia Under 15 e semifinalista nel 2011 con Under 19) dalle spalle larghe già temprate da esperienze in DNA a Napoli, in DNB a Villafranca di Verona (2012/13, 12 punti per match sette rimbalzi e 2 assist).  Consacrazione con il Magic Team Benevento nell’annata 2013/14 dove ha raggiunto un paniere di 18 punti per incontro, 9 rimbalzi e ancora due passaggi vincenti. Ultimo anno percorso sugli stessi ritmi del precendente, migliore dei suoi con 15.7 di realizzazione (51% da due) e 6.6 rimbalzi per incontro, 32 minuti di utilizzo nelle 24 gare disputate e 22 in doppia cifra, con la doppia decina scavalcata in ben 5 occasioni (28 il top stagionale contro l’Amatori Pescara).

Elemento verticale e molto atletico, Bastone, tra le sue caratteristiche principali può vantare una mano assai morbida e precisa ed una spiccata dote nell’attaccare il ferro. “Mi piace giocare in velocità, questo è un pò il mio marchio di fabbrica- le sue prime parole da giocatore del Mola – nell’ultima annata ho lavorato molto sulla fase difensiva e sul tiro da tre, sono già carico e pronto a lavorare sodo per questa stagione in embrione”.

Un rinforzo importante che innalza sostanzialmente il paniere di punti, garantisce una buona fase difensiva grazie a fisicità ed atletismo, ma soprattutto, conferisce quella base d’esperienza che al momento è elemento rimasto un pò scoperto nell’ossatura della nuova struttura della MNB 2012, ma che i ragazzi di coach Cazzorla proveranno a compensare con erormi dosi di applicazione e fame di canestro.  “Massimo non lo conoscevo, ci siamo sentiti in questi giorni e sono rimasto piacevolmente colpito è bastato parlarci al telefono per capire quanto possa essere competente, mi ha illustrato il suo piano di lavoro e non vedo l’ora di raggiungere i compagni per questa nuova avventura. Non sarà un campionato semplice, io vengo da una esperienza simile ad Isernia dove forse l’eta media del roster era ancora più bassa di quella di quest’anno, però posso garantire che con l’entusiasmo che contraddistingue un gruppo giovane, la voglia di crescere e migliorarsi e soprattutto la volontà di costituire un gruppo che resti amalgamato e compatto, si possono ottenere risultati straordinari”.

“Nessun uomo è un’isola, completo in se stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto.”
(John Donne)

Commenta
(Visited 81 times, 1 visits today)

About The Author