La NB Sora 2000 fermata in casa da una buona Tiber

La Tiber espugna il PalaPanico 55-71, rifilando ai volsci la terza sconfitta stagionale. La difesa granitica e un gioco di squadra di buon livello consentono ai capitolini di chiudere il match con sedici punti di vantaggio. Volsci in affanno per l’intera partita. Due giocatori ospiti in doppia cifra (Ridolfi e Ricciardi). Per i biancocelesti serata sotto canestro da dimenticare: dodici punti realizzati da Pope e otto di Smith, attualmente i giocatori di maggiore affidamento di coach Bifera. La Tiber si rivela all’altezza delle aspettative: gli uomini allenati da Cilli non permettono ai padroni di casa di avvicinarsi al canestro. Con Ridolfi, sotto le plance, super sia in attacco che in difesa. Gli ospiti si esaltano nell’uno contro uno e puniscono dalla distanza. Ospiti che hanno creduto sin dall’inizio grintosi e chirurgici alcune volte. Volsci costretti ad inseguire Padovani e compagni fin dalle battute iniziali (2-7 al 4’). I tre punti di Marco Fiorini scaldano il pubblico sorano, che tuttavia deve osservare i tre canestri in rapida successione di Ricciardi, ultimo sul suono della sirena per il 16 a 19 di fine primo quarto.

Inizio di secondo quarto con gli ospiti che alzano i ritmi di gioco e i locali di coach Bifera spenti e privi di iniziative, come si legge sul referto con solo otto punti all’attivo realizzati da Fiorini M., Pope e Fiorini G. (ottima la sua gara). Si va al riposo lungo con il punteggio di 24-36 per gli ospiti.

De Santi e Fiorini M. provano a costruire la rimonta nella prima fase del secondo tempo, ma non riescono a scardinare il “muro” ospite, con la Tiber che continua ad allungare abbastanza facilmente, punendo sistematicamente ogni passaggio a vuoto degli avversari. Ridolfi e Dal Sasso salgono in cattedra e portano gli ospiti sul +20. I padroni di casa mai lucidi in questa gara non riescono a reagire alle sfuriate capitoline che chiudono il quarto sul punteggio di 37-55.

Serve a poco la rimonta dei volsci, con match che si chiude sul 55 a 71. Punti preziosi per la Tiber che riesce a risucchiare due punti in classifica ai biancocelesti e sorpassandola anche nella differenza canestri. A Fiorini e compagni servirebbe un miralo per risalire la china e ribaltare il risultato, ma la Tiber mantiene la lucidità fino alla fine e conquista due punti meritati. Per il Sora la consapevolezza di aver perso contro una buona squadra.

Il risultato della partita – commenta Bifera – è la conseguenza della difficile settimana di allenamenti, purtroppo limitati dalle assenze. Anche l’approccio mentale non è stato dei migliori. Su questo piano dobbiamo lavorare nei prossimi giorni per ricominciare a vincere. Senza nulla togliere al valore della Tiber, una squadra che ha avuto più carattere e convinzione di noi”. La sconfitta non compromette nulla, siamo sempre secondi in classifica e cercheremo in tutti i modi di difenderlo “. La Fravil-Expert Lucarelli sarà di scena sabato prossimo in trasferta a Riano affrontando la Pallacanestro Lazio, ore 18.00.

Fravil- Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 55 – Tiber Basket 71

Parziali: 16-19 / 8-17 / 13-19 / 18-16

N.B. Sora 2000: Pope 12, De Santis 8, Reali 0, Alonzi n.e., De Pippo 5, Smith 8, Fiorini G. 10, Fiorini M. 12, De Vittoris n.e., Iannarilli 0; Coach: Bifera

Tiber Basket: Dal Sasso 5, Troiani n.e., Ridolfi 24, Algeri 0, Basili 1, Moretti n.e., Ricciardi 20, Santucci 6, Berardesca 0, Serrano 9, Valentini n.e., Padovani 6; Coach: Cilli

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author