La New Basket Agropoli domani sfiderà la New Caserta Basket nei quarti di Coppa Campania. Al via anche l'attività di promozione

Torna la Coppa Campania. Domani, giovedì 23 gennaio, alle ore 19.00, al Pala Di Concilio di Agropoli, la New Basket Agropoli affronterà nei quarti di finale, la New Caserta Basket. L’avversario è ben noto considerato che i cilentani l’hanno affrontato solo domenica scorsa, nel palazzetto di Giugliano in Campania. La sfida si è risolta nell’overtime con la vittoria di misura per i casertani. Quella di domani potrebbe essere un modo per i cilentani di prendersi una rivincita da quella sconfitta e recuperare anche un po’ di morale, visto che è da due gare della regular season che non vanno a punti. Coach Lepre è convinto che ci sarà un cambio di passo: «Domani – spiega – affrontiamo New Caserta Basket, gara che dobbiamo vincere per passare alle final four di Coppa Campania. Vogliamo prenderci la rivincita e uscire da questo momento difficile che stiamo attraversando. Abbiamo avuto un confronto con i ragazzi, dal quale sono uscite cose interessanti, per riprendere il cammino da dove l’avevamo lasciato prima delle festività natalizie». I ragazzi sono tutti arruolabili e disponibili.

La New Basket Agropoli si muove anche nel campo della promozione e da domani inizia una fase nuova: l’attività di promozione prenderà il via all’interno delle scuole cittadine. Si parte dalla scuola “Landolfi” in Piazza della Repubblica. La dirigente scolastica ha sposato di buon grado il progetto e dato il suo benestare alla proposta. Parte dei ragazzi del roster si recheranno nelle classi per far conoscere agli studenti cos’è la pallacanestro, le sue regole, per spingerli ad avvicinarsi a questo sport. «La stagione trascorsa e quella in corso – fanno sapere dalla dirigenza – sono il raccolto positivo di quanto si è seminato. Ora bisogna cambiare rotta però e iniziare a pensare alla costruzione di un nuovo modo di vedere la nostra società, proiettata nel futuro, concentrandoci sul settore giovanile. Nel basket attuale è sempre più importante avere un indirizzo programmatico sul quale progettare tale settore. Una società che vuole organizzare in modo efficiente il settore giovanile deve prevedere una fase di promozione, che può servire anche da reclutamento. L’attività di promozione ha il compito di far conoscere e far praticare, almeno una volta, il nostro gioco a bambini e bambine. L’attività di promozione è nelle scuole che va attuata. Il settore giovanile – concludono – deve essere il fulcro essenziale che attinge le risorse dal minibasket e lo traghetta verso il settore agonistico della prima squadra».

Ufficio Stampa

Dott. Andrea Passaro

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.