La Nova Virtus Ragusa si prepara al big match di domani. Di Gregorio: "Spero nel pubblico delle grandi occasioni"

C’è aspettativa, speranza ma c’è anche una tensione, un po’ diversa dal solito, quella che ti spinge a non mollare l’obiettivo che un anno fa, non era nemmeno nei meandri più profondi delle menti ragusane.

Eppure oggi, a poco meno di 24h dalla gara decisiva, la Nova Virtus continua a correre e lo farà anche questo pomeriggio, per l’ultima volta prima del match contro il Green Palermo.

Domenica scorsa il tabellone si era tinto di biancoverde, come un secchio di acqua gelida improvviso, allo stesso modo, i ragazzi di coach Verderosa erano riusciti a ribaltare il vantaggio virtussino e acchiappare la vittoria, quasi al suono della sirena.

Adesso si gioca Gara 2 delle finali playoff e la vittoria, per Ragusa, è l’unica soluzione per rimanere sulla carreggiata che porta dritto al completamento della serie.

Un’eventuale Gara3 permetterebbe alle due squadre un confronto senza mezze misure, o dentro o fuori, per l’accesso alla fase nazionale in ottica Serie B.

Domani però il parquet è quello del Palapadua, a Ragusa, dove, com’è normale che sia, la Nova si sente abbracciata e caricata di più.

Spero nel pubblico delle grandi occasioni- confessa coach Di Gregorio– per una partita che sarà veramente difficile

 

Gli errori banali commessi proprio negli ultimi minuti di gioco, pesano come macigni, e adesso

“Dobbiamo smaltire la sconfitta e provare a recuperare quel poco che ci è mancato a Palermo

 

Si prospetta quindi un incontro avvincente in cui sicuramente la Nova Virtus non dovrà dimenticare ciò che l’allenatore ragusano tiene a sottolineare: “il piacere di giocare

Commenta
(Visited 222 times, 1 visits today)

About The Author

Marianna Triberio Autoironica e cocciuta. Ho 20 anni, studio Lettere Moderne. Amo la pallacanestro, la danza e il mare della mia Sicilia. Scrivo per ordinare i pensieri, ma puntualmente ne dimentico sempre qualcuno.