La Novipiù perde ma vola alla Final Eight di Coppa Italia

Non inizia con il botto il 2016 della Novipiù che nell’ultima giornata di andata non riesce ad ottenere la vittoria contro una Virtus Roma più che presente in difesa.
Primo canestro di Natali a cui risponde subito Callahan. Martinoni e Bray da sotto sbloccano il momento di buio al tiro delle due compagini: 2-6 dopo 3’. Casale continua a tenere alta la difesa e a metà del quarto il punteggio è di 4-8. Olasewere prova a tenere Roma aggrappata segnando entrambi i liberi e Callahan porta in vantaggio la Virtus (9-8) con un tiro dall’arco. Casale è entrata in un tunnel dal quale non riesce ad uscire e Roma ne approfitta grazie alle triple di Voskuil, Bonfiglio e Callahan: 22-12 a fine primo quarto, con Callahan già in doppia cifra.
Alla ripresa le squadre non riescono a trovare la via del canestro: è Casagrande a sbloccare la situazione dopo 3’. Casale risponde con Blizzard e con Saunders, portandosi così a -7 (24-17) a metà quarto. Casagrande va ancora a segno e Casale non riesce a trovare la giusta reazione e Roma dilaga 31-19. Blizzard e Fall cercano di ricucire il gap, ma Voskuil non ci sta. All’intervallo lungo Roma conduce 36-23.
Terzo quarto che inizia con il canestro di Olasewere prima e di Callahan poi, con Casale che continua a non reagire: 40-23 dopo 2’. Natali cerca di dar forza alla Novipiù mettendo a segno 6 punti consecutivi, ma Olasewere risponde dalla lunetta e Voskuil punisce ancora una volta le incertezze di Casale. A metà terzo quarto è massimo vantaggio per Roma: 51-31. Il cronometro scorre, ma la Novipiù continua a brancolare nel buio: la Virtus ne approfitta nonostante la tripla di Saunders. Al mini intervallo 56-40.
Ultimo quarto che si apre con la tripla di Saunders, a cui risponde Callahan. Casale si stringe in difesa e Blizzard realizza da 3: 58-46 dopo 2’. Ancora Blizzard dall’arco e Olasewere sbaglia dalla lunetta, la Novipiù però non riesce a concludere nonostante sia salita la giusta carica agonistica. A metà quarto il punteggio è 58-49. Ancora Blizzard dalla lunetta porta Casale sul -7, ma le due compagini sono imprecise al tiro e l’errore ai liberi di Natali apre la strada al canestro di Olasewere. Finisce 60-53.
 
ACEA VIRTUS ROMA – NOVIPIU’ CASALE:  60–53  (22-12, 36-23, 56-40)
 
ACEA VIRTUS ROMA: Olasewere 17, Meini, Maresca, Leonzio ne, Callahan 19, Flamini, Benetti, Voskuil 12, Casagrande 6, Bonfiglio 6. All. Caja
NOVIPIU’ CASALE: Saunders 10, De Nicolao, Bray 9, Tomassini, Natali 8, Blizzard 12, Denegri, Martinoni 4, Vangelov, Ruiu ne, Fall 10, Valentini ne. All. Ramondino
Le interviste nel post partita contro Roma
Coach Ramondino: “Soddisfatto per l’orgoglio dei ragazzi e contento per le Final Eight, ma ora c’è la Viola”
 
Ecco le parole di coach Ramondino dopo la sconfitta in trasferta contro Roma e la qualificazione alle Final Eignt di Coppa Italia: «Ovviamente grandi complimenti a Roma per la vittoria meritata. La loro capacità di mettere grande pressione è stata secondo me la chiave della partita. Nelle condizioni in cui siamo abbiamo fatto fatica a capire come aggirare la difesa romana e nella ripresa ci siamo riusciti a corrente alterna, ma sono comunque soddisfatto e orgoglioso del carattere mostrato dalla squadra e nonostante alcuni errori facili al tiro, la capacità dei ragazzi di non disunirsi e giocarsela fino alla fine sono i punti di partenza per noi su cui dobbiamo lavorare per poterci migliorare. Siamo ovviamente contenti per la qualificazione alle Final Eight, anche se non abbiamo nemmeno il tempo di rendercene conto perché ora abbiamo poco tempo per rifiatare e recuperare energie sia fisiche che mentali. E poi si tratta di un impegno lontano nel tempo, mentre incombe la gara di mercoledì contro Reggio Calabria»
Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author