La NPC Rieti cala il poker

La NPC Rieti cala il suo poker di successi ed è un poker di cuori. Perchè di cuore la NPC ne mette tantissimo in campo, sempre e comunque ed anche con Biella la vittoria è arrivata al fotofinish, al termine di un match sudatissimo e tirato fino all’ultimo possesso, sbagliato in punta da Mike Hall che da tre ha scheggiato il ferro consegnando la vittoria a Rieti che si issa così ad 8 punti in classifica lasciando i piemontesi ancora a quota 2 dopo i 40′ del PalaSojourner, terminati con il risultato finale di 80-79.

Rieti è partita subito fortissimo con Buckles scatenato nei primi minuti. Mike Hall sale però presto in cattedra e da tre comincia a martellare il canestro amarantoceleste firmando il primo vantaggio biellese 13-9 al 5′. Rieti è brava però a non demordere e rimane compatta in difesa soprattuto su Ferguson. Hall rimane un enigma insoluto, non sbaglia mai ma Rieti gioca di squadra e con Parente e Pepper riesce a chiudere in avanti la prima frazione per 28-19. Feliciangeli porta grinta in campo, Hall è un macchina e Biella rimane comunque a contatto. Molto positivo l’impatto anche dei giovani piemontesi così come minuti importanti garantiscono Della Rosa e Ponziani. Match punto a punto ma i padroni di casa riescono a chiudere in avanti la metà del match per 47-43 con un Hall praticamente perfetto dal campo con 6/7.
Nella ripresa non cambia di copione, Pepper e Parente vanno a canestro, Buckels mette energia e rimbalzi ma dall’altra parte entra in ritmo Ferguson. Al 30′ Rieti ancora avanti 62-59.
L’ultimo quarto è una “battaglia” azione dopo azione. Biella con Ferguson, Hall e La Torre riesce a mettere la testa avanti. Rieti è lucida e con Buckles, Pepper e Parente, ed una tripla pesantissima di Feliciangeli rimette la testa avanti. Gli utlimi possessi biellesi sono roba tutta americana e così anche l’ultimo con Hall che però va corto facendo così esplodere il PalaSojourner.

NPC Rieti: Hidalgo, Buckles 16, Mortellaro 8, Della Rosa 2, Benedusi 7, Feliciangeli 8, Longobardi 2, Ponziani, Auletta ne, Parente 16, Pepper 21. All. Luciano Nunzi

Angelico Biella: Hall 28, Ferguson 20, Banti 2, La Torre 7, Infante, Grande 12, Venuto, De Vico 4, Pierich 5. All. Michele Carrea

Michele Carrea: “Per essere razionali ed individuare elementi positivi e negativi devo rilevare la capacita di giocare l’ultimo quarto in maniera convinta mentre per quanto riguarda l’aspetto negativo sicuramente l’impatto non e stato dei migliori. La squadra deve continuare ad imparare a giocare con Mike Hall che e sicuramente il giocatore giusto per farci fare il salto di qualità. Abbiamo pagato moltissimo la differenza a rimbalzo soprattutto al termine delle prime due frazioni dove la differenza era incredibile”.

Luciano Nunzi: “Quando una partita finisce con uno scarto così ridotto si viene attratti dagli episodi. Potevamo capitalizzare di più il lavoro fatto nel primo tempo. Contro Hall potevamo e dovevamo fare meglio, Biella non aveva mai perso in maniera netta fino ad oggi e l’innesto di Mike Hall gli ha dato un grande impatto. Mi aspettavo una partita complicata, quando abbiamo capito le chiavi del match siamo andati via, poi abbiamo commesso degli errori. All’intervallo ho fatto capire ai miei che subire 43 punti non ci avrebbe condotto alla vittoria. A tratti nella ripresa abbiamo limitato Hall e Ferguson che sono due giocatori eccezionali. La nostra grande partita è stato il primo tempo al di là di alcuni errori commessi soprattutto su Hall. I miei ragazzi sono tutti generosi, i nostri giovani ci hanno dato minuti importanti e ci permettono di giocare con il giusto equilibrio a seconda delle partite che andiamo ad affrontare. Salvezza? Non abbiamo ancora raggiunto nulla, la strada è lunghissima e tutte le avversarie sono difficilissime. Andiamo avanti a testa bassa e continuare a migliorare”.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author