La NTS fa visita al fanalino di coda Trecate

Dopo la sosta, il campionato di serie B riparte, con il calendario che vede la NTS di Bernardi fare visita al fanalino di coda Trecate: i due punti guadagnati dieci giorni fa con la vittoria casalinga ai danni di Piombino sono stati una vera e propria boccata d’ossigeno per i granchi, che hanno così interrotto una brutta striscia di risultati negativi, ma c’è bisogno di continuità nelle prestazioni prima di poter affermare di essere usciti da quella brutta crisi che ha fatto precipitare i biancorossi nelle zone meno nobili della graduatoria. L’undicesima posizione attualmente occupata dai Crabs è sicuramente migliorabile, per guadagnare un pass per la post season i punti da recuperare sono sei, e con 14 partite da giocare, tutto è ancora possibile.

“Penso che riusciremo a vedere se siamo riusciti a risolvere i nostri problemi dopo le prossime due partite – attacca il primo assistente Gordan Firic – la trasferta di domani e soprattutto il match in casa contro Cecina di settimana prossima, saranno veramente importanti per capire a che punto siamo e ci diranno molte cose”.

Alla prima partita dopo essere tornato a sedersi sulla panchina biancorossa, Massimo Bernardi ha guidato i suoi ad una grande vittoria, ottenuta ai danni di una formazione tosta come Piombino, riportando sorrisi ed entusiasmo ad un ambiente chiaramente non contento degli ultimi risultati. Sul parquet del Flaminio si è vista una squadra con tanta voglia di vincere, che ha voluto a tutti i costi interrompere il digiuno, riuscendo quindi ad ottenere un importantissimo successo.

“Nell’ultima partita abbiamo cambiato approccio e abbiamo messo in campo un’altra intensità – prosegue il nativo di Vares – in difesa siamo stati molto attenti, e siamo riusciti a correre molto in contropiede, segnando canestri facili che ci hanno dato l’entusiasmo necessario per rimontare e per vincere la partita”.

Dopo la bella vittoria, Bernardi ha avuto una decina di giorni per lavorare duramente in palestra, cercando di far assimilare ai suoi uomini le novità introdotte.

“Abbiamo cambiato qualcosa sia dal punto di vista tecnico sia da quello tattico, senza stravolgere nulla: il coach sta lavorando molto sull’approccio e sulla mentalità dei giocatori, cercando di dare loro tanto entusiasmo. Ci siamo allenati bene durante questa sosta – conclude Firic – abbiamo lavorato duramente e con intensità e siamo pronti per la partita contro Trecate”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author