La NTS sbanca Faenza e si aggiudica un derby fondamentale

RAGGIOLARIS FAENZA               58

NTS INFORMATICA RIMINI         66

FAENZA: Dal Fiume 2 (0/3, 0/2), Pensierini 5 (2/7, 0/1), Zambrini 2 (1/3), Iattoni 8 (3/9, 0/3), Casadei 18 (3/6, 2/4), Benedetti 8 (1/2, 2/4), Boero (0/2, 0/2), Silimbani 9 (1/2, 2/5), Pini 6 (1/2, 1/5), Castellari ne. All.: Regazzi

RIMINI: Panzini 17 (2/4, 2/7), Perez 11 (3/6, 1/4), Chiera 11 (0/2, 2/3), Romano 2 (0/2, 0/4), Crotta 8 (3/4), Foiera 7 (3/5, 0/1), Tassinari 1 (0/3 da tre), Sirakov 9 (0/4, 2/4), Balic ne, Provesi ne. All.: Bernardi

ARBITRI: Liberali di Varese e Colazzo di Milano

PARZIALI: 19-14, 33-40, 47-51

NOTE: tiri da due Faenza 12/36, Rimini 11/27. Tiri da tre Faenza 7/26, Rimini 7/26. Tiri liberi Faenza 13/20,Rimini 23/28. Rimbalzi Faenza 34 (Iattoni 7), Rimini 34 (Perez e Foiera 7). Assist Faenza 10 (Dal Fiume 3), Rimini 12 (Panzini 6)

FAENZA – La NTS sbanca Faenza per 58-66 e si aggiudica un derby di importanza capitale: trascinati da 17 punti di un grandissimo Panzini, a cui vanno ad aggiungersi gli 11 di Perez e di Chiera, i granchi vincono così una partita difficilissima e a basso punteggio, con le difese a rubare la scena a due attacchi capaci di segnare 96 e 88 punti appena quattro giorni fa. Con questo successo, i granchi conquistano la settima vittoria su otto partite giocate nel girone di ritorno, salendo in classifica all’ottavo posto, al pari di Monsummano, anche se in svantaggio negli scontri diretti: una vera impresa, se si considera che neanche due mesi fa, i biancorossi erano impelagati nelle zone meno nobili della classifica, con una striscia di sei sconfitte consecutive. Non c’è però ancora nulla da festeggiare, ci sono infatti ancora sette partite da giocare e saranno sette finali per i ragazzi di Bernardi, che torneranno in campo sabato sera a Torino, per continuare ad inseguire il treno dei playoff.

Dopo un inizio equilibrato, la NTS prova ad aggredire subito la partita e allunga sul 5-9, ma i padroni di casa replicano con un break di 9-0: Rimini rimane in partita con la tripla di Sirakov e riesce a pareggiare grazie a Panzini, ma Faenza riallunga nuovamente e chiude il primo quarto sul 19-14.

Al canestro e fallo di Foiera risponde la tripla di Pini, il pareggio però è nell’aria e così i Crabs impattano con la bomba di Sirakov (26-26 al 15’): gli uomini di Bernardi sono carichi e hanno voglia di rimediare alla sconfitta rimediata all’andata e così, e aumentando l’intensità nel finale del primo tempo, riescono a portarsi alla pausa in vantaggio 33-40.

Panzini, dopo la prova da trascinatore nel turno infrasettimanale, regala ai suoi il +9, ma i padroni di casa recuperano in un amen e con due triple di Silimbani e due liberi di Casadei, ritornano sul -1 (41-42 al 22’), prima di essere ricacciati nuovamente indietro dal bengala del playmaker biancorosso. In campo si segna veramente poco, la Raggisolaris tenta in continuazione di ridurre il gap, con la NTS a cercare di mantenere il vantaggio con le unghie e con i denti, riuscendo a chiudere il terzo periodo avanti 47-51.

Faenza torna sul -1 con la tripla di Benedetti, che poi risponde a Sirakov per il 54-55 del 33’: in campo però non si segna più, con le difese che costringono gli attacchi a sbagliare veramente tantissimo. A interrompere il digiuno è Perez con un canestro di vitale importanza, seguito a ruota da Chiera che in lunetta fa 54-59 a 2’ dalla fine: Casadei fa 1/2, dall’altra parte Panzini è freddo e ad un giro di lancette dal termine, regala alla NTS due possessi di vantaggio (55-61). Casadei dimezza il distacco con una tripla, poi Faenza avrebbe il possesso del pareggio, Rimini manda in lunetta Iattoni che sbaglia entrambi i liberi: Sirakov non è perfetto dalla linea della carità (1/2), ma Benedetti non riesce a segnare dall’arco, con Perez che cattura il rimbalzo, fa 2/2 in lunetta e chiude i conti sul 58-66.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author