La Nuova Sandretto all'assalto dei Campli

La parola torna finalmente al campo e la Sandretto Falconara Basket si appresta ad affrontare la Globo Infoservice Campli dopo la rivoluzione arrivata in settimana. La perdita di due pedine cosi importanti come Maganza e Tessitore disegna un nuovo volto della squadra di Reggiani che però cercherà ugualmente di ottenere il massimo risultato contro un avversario che non sarebbe stato facile affrontare neanche con la “vecchia” versione dei bianconeri.

Le due illustri partenze accorciano inevitabilmente le rotazioni di una Sandretto che si trova con otto elementi compresi gli under Battagli e Sebastianelli che prima di ora avevano visto il campo con un basso minutaggio. A complicare le cose l’assenza di Simone Pozzetti costretto a saltare il match contro gli abruzzesi di Millina per il problema al ginocchio accusato contro Taranto e che gli ha impedito di giocare anche l’incontro dell’Epifania a Bisceglie. Emergenza piena in casa Sandretto quindi con un organico ridotto all’osso ma pur sempre fornito di tanta qualità con Alessandri, Ruini, Di Viccaro, Micevic, Eliantonio e Mastroianni che proveranno a fare il colpo contro un Campli che arriva al PalaPrometeo Estra “L.Rossini” in pompa magna e in striscia positiva aperta da 4 giornate.

Campli riserva sempre dolci ricordi ai tifosi falconaresi che ripensano alla cavalcata in Serie B dello scorso anno in compagnia proprio dei farnesi biancorossi. E la squadra di coach Millina si compone essenzialmente sul nucleo che ha conquistato la promozione al quale sono stati inseriti elementi di categoria. Le scelte stanno premiando il lavoro svolto dalla dirigenza abruzzese con la Globo Infoservice che arriva ad Ancona forte del suo terzo posto, a -2 dalla vetta e con la medesima distanza proprio dalla Sandretto costretta a inseguire. Il ruolino di marcia degli abruzzesi parla di 13 vittorie e 3 sconfitte, una di queste è arrivata in casa ad opera proprio della Sandretto che nel match di andata fu capace di espugnare il PalaBorgognoni nella parita forse migliore dell’intera stagione. E per Campli sarà anche come prendersi una rivincita contro l’unica formazione che ha osato violare il proprio campo. Il team di Millina si affida alla regia di Bottioni al quale si unisce Montuori vecchia conoscenza dei palcoscenici di Serie B e C. A completare il pacchetto degli esterni ci sono il teramano Serroni (arrivato in estate da San Severo e con un passato nelle Marche a Civitanova e P.S.Elpidio) l’atletico Duranti, scuola Stella Azzurra confermato dal roster farnese dell’anno scorso, e quel David Petrucci, ormai noto come l’”eroe di S.Vincenzo” dopo la super prestazione nella finale promozione contro Sarno giocata in Toscana. Andando vicino a canestro ecco altra esperienza con Onorio Petrazzuoli e soprattutto la coppia di lunghi Fattori-Di Giuliomaria seconda a nessuno in questa categoria. Il giovane Mirone (classe 1992, 205cm, arrivato dalla vicina Vasto) completa un reparto lunghi in possesso di carisma, centimetri, chili e punti.

Per una Sandretto dall’identità nuova e apparentemente più fragile non sicuramente l’avversario ideale. E sarà interessante vedere come il resto della squadra ha reagito alle illustri partenze magari facendo quadrato per proseguire la marcia nei vertici della classifica.

Appuntamento al PalaPrometeo Estra “L.Rossini”, domenica ore 18.00.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author