La Pall. San Michele annuncia Alessandro Florio

La A.S.D. Pallacanestro San Michele Maddaloni comunica di aver ingaggiato in prestito dallo Sport Club Gravina la giovane guardia Alessandro Florio. Under nato il 14 agosto del 1996, è alto 195 cm ed è catanese di nascita. Ha fatto tutta la trafila del settore giovanili in quel di Gravina, risultando uno dei migliori prospetti della società sin da giovanissimo. È stato infatti più volte convocato per le rappresentative regionali siciliane, raggiungendo con la sua squadra alcune fasi interzona dove Alessandro ha messo in mostra tutto il proprio potenziale risultando decisivo, duttile, veloce e preciso. La stagione scorsa è arrivata la grande opportunità, essendo stato ceduto in prestito alla Viola Reggio Calabria dove ha disputato il campionato di DNG oltre ad essere stato aggregato in pianta stabile alla prima squadra in A2 Silver. Oltre all’esordio tra i senior, è stato protagonista tra i suoi coetanei con il team giunto sino all’interzona. Tecnicamente si tratta di un tiratore vero e proprio, capace di segnare dalla lunga distanza sia sugli scarichi che uscendo dai blocchi. Sa attaccare il canestro anche in transizione, così come le sue lunghe leve unite ad una buona reattività ne fanno un difensore molto furbo da mettersi sulle linee di passaggio e soffiare il pallone in anticipo. Ma ha ancora ampi margini di miglioramento sia per quel che riguarda le letture del gioco che fisicamente.

«Sono contento di poter giocare nella prossima stagione a Maddaloni – ha esordito Alessandro Florio -, in una città tranquilla ma che sente particolarmente la passione per la pallacanestro. Per me questa sarà un’altra esperienza lontano da casa che spero mi aiuti a continuare a crescere umanamente e cestisticamente. Non conosco i miei nuovi compagni di squadra tranne che Giovanni Marini, con il quale mi è capitato di svolgere qualche allenamento. Non vedo comunque l’ora – ha concluso il neoacquisto biancazzurro – che questa avventura inizi».

«Alessandro è l’elemento di cui eravamo alla ricerca – ha commentato coach Giovanni Monda – ed il fatto che sia un under non è altro che un vantaggio per noi. Le sue caratteristiche ci permetteranno di avere un ampio ventaglio di soluzioni tattiche, soprattutto l’opportunità di aprirci il campo quando ne avremo bisogno. Per noi sarà un giocatore importante – ha concluso il tecnico maddalonese – e crediamo di aver fatto il giusto innesto al nostro roster».

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author