La Pall. San Michele ingaggia Pedro Ignacio Rubbera

La Pallacanestro San Michele Maddaloni comunica di aver ingaggiato fino al termine della corrente stagione agonistica il giocatore Pedro Ignacio Rubbera. Guardia-ala classe 1981, argentino con passaporto italiano, è alto 190 cm, e possiede delle spiccate dote oltre che offensive (in tutte le sue esperienze italiane ha sempre viaggiato oltre quota 20 punti di media) anche di playmaking. È arrivato a Maddaloni lo scorso giovedì e si è messo da subito a disposizione dello staff tecnico biancazzurro, partecipando con la squadra anche alla sfortunata trasferta di sabato a Roma.

Dopo aver disputato tutta la trafila delle giovanili all’Atenas de Cordoba, nel 1998 si trasferisce negli Stati Uniti, precisamente nello stato del South Dakota, dove frequenta la Washington High School. L’anno successivo fa ritorno in patria per disputare la Liga Nacional (la Serie A argentina) ancora tra le fila dell’Atenas de Cordoba dove rimarrà per tre stagioni. Nel 2002/03 si trasferisce al Gepu San Luis in Liga Ascenso (la nostra ex LegaDue), e l’anno dopo arriva per la prima volta in Italia per indossare la canotta della Dinamo Sassari dove rimarrà per due stagioni. Nei due anni successivi milita prima alla Virtus Lucera (C1) e poi al Basket Oristano (C1), prima di trasferirsi in Spagna dove si dividerà in stagione tra l’Utebo ed il La Vila. Nel 2008/09 ritorna in Italia per giocare con la JuveTrani (C2). Tempo un anno e ripercorre la strada che lo porta nella penisola iberica per giocare con il Cajasol Cordoba in LEB Plata (la nostra ex B d’Eccellenza), con l’Aguas Calpe in EBA, e con il Meridiano Alicante in LEB Oro (la nostra ex LegaDue). Nella stagione 2012/13 fa ritorno nel Bel Paese, e precisamente all’Olimpica Cerignola, dove nel primo anno vince il campionato di Serie D ed in quello successivo raggiunge i playoff di Serie C. Nella stagione 2014/15 si trasferisce all’Angel Manfredonia, sempre in Serie C, mentre l’attuale stagione agonistica l’ha iniziata in Spagna tra le fila del Baloncesto Calpe.

«Dal momento che mi è stato comunicato che finalmente potevo giocare la Serie B italiana – esordisce il nuovo esterno biancazzurro –, Maddaloni ha mostrato interesse per primo. Ho preso informazioni da alcuni amici allenatori, e tutti mi hanno parlato molto bene della tradizione che ha la città per la pallacanestro. Sin dal mio arrivo sono stato accolto alla grande, ho trovato un bellissimo gruppo che dal primo allenamento mi ha fatto sentire come se giocassi con loro da molto tempo. È stato davvero fantastico. Adesso mi aspetto di divertirmi e di vincere. Vengo a dare una mano ovunque serva, ma soprattutto porterò intensità negli allenamenti, perché – ha concluso Pedro Ignacio Rubbera – credo che i risultati nascono dalla giusta preparazione».

 

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author