La Pallacanestro Cantù firma Jonathan Tavernari

Red October Pallacanestro Cantù è lieta di annunciare l’avvenuto ingaggio dell’atleta italo-brasiliano Jonathan Peter Guimaraes Tavernari. Nato il 18 giugno del 1987 a Sao Bernardo do Campo, nello Stato di San Paolo a sud del Brasile, Tavernari è un’ala di 197 centimetri per 99 chili in possesso della cittadinanza italiana. Lo scorso anno in forza alla Dinamo Sassari, con cui è sceso in campo in 19 occasioni, il neo giocatore canturino ha chiuso la passata stagione in LBA a 4 punti e 1.1 rimbalzi di media in 8’ di utilizzo, tirando con un eccellente 50% dalla lunga distanza (20 triple a segno su 40 tentate). Con la squadra sarda, il 31enne nativo del Sud America ha disputato anche 6 partite in Basketball Champions League, competizione alla quale Cantù prenderà parte dai Qualification Rounds. In campo internazionale ha chiuso il torneo a 6 punti e 1.5 rimbalzi di media in 13’ di impiego, tirando con oltre il 43% dall’arco.

LA SCHEDA
Schierabile in Serie A come italiano, Tavernari è un “tre” dotato di un fisico possente che gli permette di occupare per qualche minuto anche la posizione di “quattro”, abile nello sfruttare un tiro da fuori da sempre molto preciso, suo grande punto di forza in carriera.

IL CURRICULUM
Cresciuto cestisticamente in Brasile, Tavernari si trasferisce negli Stati Uniti per frequentare l’High School prima ed il college poi, uscendo dalla Brigham Young University nel 2010. Nel periodo collegiale disputa 132 partite in quattro anni, facendo registrare in 24’ di media sul parquet 11.5 punti, 5 rimbalzi, 1.4 assist e 1.2 recuperi ad incontro, tirando con il 38% di media dall’arco. Archivia l’esperienza universitaria nella Salt Lake Valley (Utah) con un paio di premi individuali, venendo eletto “Freshman of the Year” e “Sixth Man of The Year” della Mountain West Conference, rispettivamente nel 2007 e nel 2010. Dopo il college tanta Italia, intervallata dal ritorno in patria nell’Esporte Clube Pinheiros. Nel belpaese esordisce in Serie A con la maglia dell’Angelico Biella nell’annata 2011-’12, salvo poi concludere la stagione nell’allora Legadue, con i colori del Pistoia Basket, dove disputa 26 partite facendo registrare 10.6 punti e 4 rimbalzi di media in 25’. Nel secondo livello nazionale disputa altri quattro campionati con le maglie di Scafati, Tortona, Agropoli e Siena. Molto positive queste ultime due esperienze, 13.2 punti e 4.4 rimbalzi di media con la formazione del Cilento e 10.3 punti con 4.7 rimbalzi per la gloriosa società senese, che gli valgono la chiamata di Sassari per una nuova chance in Serie A. Nella stagione 2017-’18 si mette in luce proprio contro Cantù, segnando al PalaDesio 11 punti in appena 18’ con tre “bombe” dall’arco. Ma nel turno successivo, il 27 gennaio scorso in campo contro l’Auxilium Torino, fa ancora meglio segnando 15 punti in soli 20’ (career high in LBA), mandando a bersaglio cinque triple su sette tentate.

Con la Nazionale brasiliana, Tavernari ha conquistato due medaglie d’oro: nel 2009, in Porto Rico, vince i Campionati americani scendendo in campo in quattro occasioni (6.2 punti e 1.5 rimbalzi in 13’ di media); e nel 2010 in Colombia trionfa ai Campionati sud americani, disputando cinque gare a quasi 11 punti di media, a cui vanno aggiunti 3.4 rimbalzi e ottime medie dalla lunga (50% da tre).

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author