La PSA si arrende alla BSL al termine di un match sempre in bilico

PSA Modena – BSL 64 – 72 (11-14; 26-31; 43-42; 64-72)

PSA: Tejeda Castro; Macchelli 2; Tinarelli; Pulvirenti 3; Bertoni 5; Tamagnini 10; Marra 4; Frilli 7; Ritacco; Saccà 14; Biscaro 19; all. Solaroli.

BSL: Lolli 15; Saccaro 6; Forni; Binassi 4; Fabrri; Mellara 13; Masrè 8; Bernardi 4; Cavazzoli 5; Vercellino 4; Allodi 13; all. Rocca

Arbitri: Resca e Fiocchi

Modena – Ancora incompleta la PSA deve arrendersi alla BSL al termine di un match sempre in bilico. Solita partenza soft dei modenesi soprattutto in difesa, San Lazzaro però non ne approfitta del tutto, si mantiene in vantaggio ma di sole tre lunghezze dopo 10’ di gioco. La PSA prova ad alzare i ritmi, ma il risultato non cambia con in più la preoccupazione per coach Solaroli di dover richiamare in panca Biscaro con tre falli personali. La pausa lunga fa bene alla PSA, che rientra sul parquet con un ritmo decisamente più alto, 2 canestri a testa di Saccà e Biscaro più la tripla di Pulvirenti per il primo sorpasso modenese, che arriva anche a 5 di vantaggio, grazie anche all’under Tamagnini autore di una ottima gara e che chiude in doppia cifra con 10 punti. San Lazzaro si affida a Lolli che in arresto e tiro riporta i bolognesi a -1. L’ultima frazione diventa uno spettacolo poco adatto ai deboli di cuore, per 8’ la gara procede sul filo dell’equilibrio con entrambe le squadre mai oltre il possesso di vantaggio. Quando mancano poco più di 120” alla sirena finale, la BSL spezza l’equilibrio con due bombe di Bernardi ed Allodi. Modena adesso deve recuperare 7 punti nell’ultimo minuto, sceglie di ricorrere al fallo per mandare in lunetta gli avversari che però non sbagliano e si portano a casa due punti pesantissimi per la classifica. La PSA ha il rammarico dei troppi errori ai liberi, 12 su 28, e una difesa troppo molle soprattutto in partenza.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author