La Rainbow costretta a peregrinare per l’ indisponibilità del PalaCatania

Appuntamento impegnativo per la Rainbow Catania che domani, sabato 23 gennaio, alle 18, affronterà al PalaMangano di Palermo la Stella Basket, gara valida per la terza giornata di ritorno del campionato di serie B/C femminile.

Il distacco in classifica, 8 punti per la Stella Basket Palermo, 16 e primo posto in classifica per la Rainbow,  non deve trarre in inganno perché le palermitane sono molto ostiche e hanno sempre dato del filo da torcere a tutte le squadre. Senza dimenticare il fattore casa, che come sempre gioca un ruolo determinante. Ma in casa Rainbow la concentrazione è alta. «L’obiettivo è sempre quello di non abbassare la guardia, bisogna non cadere nel tranello di guardare  la posizione in classifica. Il Palermo è una squadra giovane, che gioca bene in campo aperto. La partita giocata all’andata non aveva ancora messo bene in evidenza le qualità di entrambe le formazioni e quella di domani sarà una gara completamente diversa dalla precedente. Con le giovani poi – sottolinea coach Di Piazza – ci si può attendere di tutto da prestazioni medie a eccezionali e questo deve bastare a tenere alta sempre la concentrazione».

«Una gara da affrontare con la massima attenzione – ribadisce il direttore generale, Alfredo Greco – in squadra abbiamo avuto miglioramenti importanti, domani servirà solo esprimere il nostro gioco al meglio».

Allenamenti serrati e preparazione intensa, con qualche spiacevole imprevisto legato alla indisponibilità del PalaCatania, che obbliga la società del presidente Fabio Ferlito a peregrinare da un palazzetto all’altro, ma che non ha condizionato la qualità del lavoro. «Le ragazze hanno preparato la partita alla perfezione – commenta il presidente Ferlito – sono riuscite ad allenarsi sempre con costanza grazie al supporto dell’amministrazione del Comune di Sant’Agata Li Battiati che in settimana ci ha consentito di svolgere sedute di allenamento nel palazzetto. Colgo l’occasione per ringraziare il sindaco, l’assessore e tutti coloro che ci hanno sostenuto comprese le società che utilizzano il campo da anni».

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author