La rimonta dell'Angelico sfuma al fotofinish

Il destino in una tripla di Mike Hall allo scadere. Se fosse entrata, avrebbe raccontato in classifica tutta un’altra storia. Invece per Biella, impegnata al PalaSojourner di Rieti per la 6^ giornata del campionato di A2, girone ovest, la vittoria è sfumata in un tiro e pochi secondi. Gli ultimi di un match ricco di intensità, combattuto fin dalla prima frazione e ripreso con carattere dall’Angelico nei dieci minuti conclusivi (62-62 al 31′), dopo aver incassato un gap di 12 punti nel secondo quarto. Dopo quattro periodi vince invece la NPC di coach Nunzi, avanti di una sola lunghezza alla sirena che ha chiuso il tempo regolamentare, 80-79. Nelle fila rossoblù brilla il duo americano Hall-Ferguson (48 punti in due) e Alessandro Grande, che festeggia il suo 21° compleanno con 12 punti a referto. Adesso per Biella si apre una settimana impegnativa ma emozionante, che la vedrà battersi giovedì sera al Biella Forum con Agropoli (ore 20.30) e domenica, per la terza trasferta laziale consecutiva, in casa della Virtus Roma dell’ex Alan Voskuil. L’occasione di lasciarsi alle spalle l’amarezza è dietro l’angolo. L’obiettivo è sempre lo stesso: lavorare sugli errori, confermare i progressi delle ultime settimane e provare subito a ritrovare la strada del successo.

Primo quarto. I padroni di casa scendono in campo alla palla a due con Buckles, Mortellaro, Benedusi, Parente e Pepper; coach Carrea invece si affida a Hall, Ferguson, Infante, Venuto e De Vico. Ed è proprio il numero 21 rossoblù ad aprire le danze dal campo, seguito da Rakeem Buckles e cinque punti della formazione laziale. Il match è in equilibrio: Hall timbra dalla lunga il primo contatto della serata e Ferguson, due possessi più avanti, raggiunge il 7 pari. Mike Hall è subito devastante: l’ex Olimpia porta dalla sua nove punti in appena cinque minuti di gara (9-13). Come il numero 1 di coach Carrea, anche Buckles si prende punti e applausi, per una sfida nella sfida tutta americana. Rieti attiva la freccia a 3’38” dalla prima sirena con Mortellaro (15-14), allunga con Parente e mette nero su bianco un break di quattro punti: time out per l’Angelico. Al rientro è ancora Mike Hall a fare la voce grossa da oltre l’arco. Il punteggio è alto e alte sono le percentuali dal campo. La NPC è in testa, 20-17, e riesce a costruire una nuova fuga con Parente e Pepper. Chiudono la frazione Andrea La Torre e Nicolò Benedusi: 28-19 dal 10′.

Secondo quarto. Alessandro Grande realizza per il -7, poi, incassati da Biella quattro punti di Dalton Pepper, smuove dalla lunga per il 33-24. Possesso dopo possesso l’Angelico riesce a rimontare grazie ai canestri di Hall (altra tripla per lui), Banti, Pierich, ancora Grande e Jazz Ferguson, che mette in archivio i suoi primi due punti della serata, importantissimi, che consentono ai biellesi di avvicinarsi alla formazione laziale fino al -1, 35-34. Se la prima metà della frazione è di marca Angelico, scollinato il 5′ è la NPC a ritrovare ritmo e precisione a canestro con un contro-break che proietta gli amaranto-celeste a quota 42, avanti di otto su Biella, e costringe Michele Carrea a chiamare in panchina i suoi per valutare errori e correttivi. Ferguson infila da tre, Parente lo annulla, poi, dal lato opposto del campo, commette fallo sul 3 rossoblù; Jazz va così in lunetta per il -5 e realizza (45-40). Il primo tempo si spegne con due liberi di Buckles e una nuova parabola dalla lunga di un “diabolico” Mike Hall: al 20′ Rieti è a 47, Biella a 43.

Terzo quarto. I rossoblù ripartono con il quintetto di inizio match. Pepper e Parente trascinano Rieti a 50, poi Ferguson risponde per il -5 e dà il via a un nuovo botta a risposta tra i due team. L’equilibrio prosegue fino al 24′, con Biella che avanza grazie alle conclusioni vincenti di Ferguson e De Vico (2/2 in lunetta), e i padroni di casa che tengono il passo, in vantaggio, con Mortellaro e Buckles. La sfida si fa meno intensa ma aperta a ogni risultato. L’Angelico sfrutta un nuovo calo di Rieti, colleziona quattro punti consecutivi e si rifà sotto di un solo possesso: 54-51 e time out per coach Nunzi. Al rientro in campo, Rieti ritrova la strada della concretezza e cancella il break rossoblù con Dalton Pepper. E’ ancora equilibrio e Rieti è sempre al comando. A 2’34” gli uomini di Luciano Nunzi scattano sul +11, con il punto esclamativo in schiacciata di Rakeem Buckles. Biella incassa e accorcia con un 2+1 di La Torre e saluta il periodo con altri due punti di Jazzmarr Ferguson. L’inerzia torna nella metà campo biellese: al fotofinish Pierich insacca la tripla del nuovo -3: 62-59 al 30′.

Ultimo quarto. Biella completa la rimonta a inizio di frazione impattando sul 62 paricon Mike Hall. Il nuovo americano di coach Carrea tiene in mano le redini della squadra e, aiutato a canestro da Simone Pierich, il passo sul tabellone (65-65 a 7’42” dalla quarta sirena). Rieti rimette il muso avanti con capitan Feliciangeli, subisce un altro canestro firmato Mike Hall e ritrova tre punti pesati con Davide Parente (71-67). La NPC si mantiene in testa per buona parte del periodo, Biella manda a referto altri canestri con La Torre, Grande e Ferguson e a 3’22” ritrova il contatto a quota 76. A 2′ scarsi da giocare, però, l’inerzia torna nelle mani dei padroni di casa: 80-76 a 44” sul cronometro. Hall, ancora lui, fa centro da tre e Biella a 32” dal game over è di nuovo a -1 (80-79, time out). Si decide tutto in pochi attimi, eterni però quando si tratta di basket: Parente sbaglia da tre, Pierich prende il rimbalzo, Biella ha tra le mani la palla del match-point ma Hall dalla lunga non centra l’anello. Non c’è più tempo, la vittoria è di Rieti.

NPC Rieti-Angelico Biella 80-79

Parziali: 28-19, 47-43, 62-59.

NPC Rieti: Hidalgo n.e., Buckles 16, Mortellaro 8, Della Rosa 2, Benedusi 7, Feliciangeli 8, Longobardi 2, Ponziani, Auletta n.e., Parente 16, Pepper 21. Allenatore:Nunzi.

Angelico Biella: Hall 28, Ferguson 20, Banti 3, La Torre 7, Infante, Grande 12, Venuto, De Vico 4, Rattalino n.e., Pierich 5. Allenatore: Carrea.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author