La Saces Mapei Givova è più forte di tutto: abbattuta Lucca!

Si recupera al Pala Errico di Pozzuoli la sfida tra la Saces Mapei Givona Napoli e la Gesam Gas Lucca: esordio praticamente in campo neutro per il nuovo coach Molino che deve rinunciare a Gemelos, Carta ed ha Pastore a mezzo servizio.

Dovrebbe essere una passeggiata per la squadra lucchese: invece il divario tra la finalista per lo scudetto l’anno scorso e la Dike non lo vede nessuno. Inizio col quintetto obbligato per la Saces Mapei Givova con Gonzalez, Cinili, Chesta, Plaisance e Gray: complessi adattamenti tattici in mezzo al campo quindi contro Dotto, Crippa, Wojta, Harmon e Pedersen che invece assicurano a Diamanti la formazione migliore possibile. L’inizio della gara è equilibrato quanto teso: 6-6 al 5’ con due bombe napoletane ad opera di Chesta e Cinili.

Lucca è solo Harmon in attacco e capitalizza al massimo due carambole di pura fortuna di Dotto per chiudere 14-21 il primo parziale di tempo.

Splendido l’esordio in maglia arancione per Gray che domina il pitturato d’attacco con 7 punti di forza e talento. Anche il secondo quarto si apre nel segno del pivot Wnba che spazza via Pedersen e mette dentro il 20-24 con cui si avvicina la metà del periodo. I canestri di Battisodo e poi Pedersen rispingono Lucca sul più 8 per il 24-32 ma la bomba di Gonzalez ed il tiro morbido di Plaisance dicono 29-34, punteggio con cui si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo.

Inizio di ripresa shock per Pastore e compagne perché Dotto comanda il gioco e in un attimo costruisce il nuovo massimo vantaggio esterno che vale il 31-42. L’inerzia è tutta per le ospiti ma Napoli si riaggrappa a Gray che sfrutta i giochi alto-basso con Plaisance per un incredibile 43-44. Qui la partita rischia di sfuggire nuovamente di mano alla squadra di Molino perché Cinili viene pescata nel secondo antisportivo della serata e deve lasciare il parquet quando mancano ancora 13 lunghissimi minuti di gioco. La Gesam Gas capitalizza fino al 47-52 ancora con Dotto, che poi diventa 49-54 grazie a Gray al 30’.

Ultimo quarto vietato ai deboli di cuore ed il Pala Errico si infiamma visto che la zona obbligata comandata dalla panchina napoletana riesce a regalare le energie in attacco per il 56 pari dopo 3’. Pastore in contropiede realizza il primo vantaggio Dike (58-56): da questo momento si gioca sul filo dei nervi e quelli delle giocatrici di casa funzionano decisamente meglio. Una sontuosa Gray (alla fine saranno 28 punti per lei) trova il modo per segnare la tripla del massimo vantaggio e siamo 61-56. Pedersen ed Harmon tengono Lucca a stretto contatto ma Chesta spara dalla linea dei tre punti i canestri del 69-64. Gonzalez riesce a gestire gli ultimi possessi stremata perché nel frattempo si ferma Chiara Pastore (per lo sfortunata play napoletana brutto infortunio alla mano), e nel concitato finale nonostante alcune banalissime palle perse, il padrone della partita rimane la squadra che ha dimostrato sul campo di essere la più forte: finisce 69-68 col pubblico napoletano in festa.

Da domani in casa Saces Mapei Givova si comincerà a pensare alla trasferta di mercoledì a San Martino di Lupari sperando di avere buone notizie dall’infermeria per Chiara Pastore.

Per chi non avesse avuto modo di assistere alla partita al palazzetto di Pozzuoli, appuntamento per martedì sera quando sulle frequenze di NewMedia andrà in onda la partita in replica.

I tabellini.

Saces Mapei Givova Napoli: Pastore 2, Cinili 5, Silov ne, Carta ne, Chesta 12, Gonzalez 10, Dentamaro 0, Sorrentino ne, Gray 28, Plaisance 12.

Gesam Gas Lucca: Battisodo 5, Landi ne, Pedersen 9, Dotto 21, Wojta 12, Harmon 15, Crippa 6, Miccoli 0, Salvestrini ne, Ngo Ndjock 0.

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author