LA SACES MAPEI GIVOVA RIPARTE DA ROBERTO RICCHINI

Sarà ancora Roberto Ricchini a guidare la Saces Mapei Givova nella stagione
2016-2017. La società ha voluto rinnovare la collaborazione col proprio coach,
con cui sta già lavorando per rendere più competitiva la squadra in vista del
prossimo campionato.
Ricchini commenta con entusiasmo questo rinnovo: ‘Parto con l’evidenziare che
non sono per niente contento di come abbiamo chiuso il nostro campionato, e
l’aver ricevuto ancora fiducia da parte della dirigenza della Saces Mapei Givova
mi gratifica e stimola. Ho una voglia incredibile di riscattare una stagione
tutt’altro che positiva e di proporre ai nostri tifosi un campionato diverso con
altri presupposti.’
Che cosa non ha funzionato quest’anno? ‘Abbiamo dovuto affrontare problemi che
ci hanno condizionato sin dalla preparazione, con arrivi delle straniere in
ritardo ed infortuni a catena: con gli impegni di coppa incombenti ci siamo
trovati costretti quindi ad operare scelte che non hanno consentito di
compattare per bene la squadra. Non siamo riusciti quasi mai a proporre in campo
durante l’anno, la formazione che avevamo in mente in sede di programmazione:
motivazioni contingenti ed episodi spesso anomali hanno richiesto alle
giocatrici che sono arrivate fino in fondo, di moltiplicare gli sforzi facendo
il possibile ma non riuscendo a raggiungere gli obiettivi prefissati. Sappiamo
di aver commesso anche degli errori che si sono tradotti in una stagione anonima
senza grandi sussulti: dispiace perché quando siamo stati al completo abbiamo
certamente disputato buone gare ma questo non può bastarci.’
Come state programmando la nuova stagione agonistica? ‘Di concerto con la
società abbiamo ritenuto opportuno avviare un progetto di rinnovamento che vedrà
la squadra quasi tutta cambiata. Vogliamo adottare criteri che ci consentano di
allestire un gruppo subito pronto e competitivo già dal pre-campionato. In sede
di mercato stiamo studiando prima di tutto cosa offre quello europeo perché
vogliamo straniere immediatamente disponibili ad aggregarsi alla squadra.
Straniere che in linea di massima occuperanno gli stessi ruoli di quelli
ricoperti quest’anno, completate da italiane che sappiano conferirci un’ossatura
che dovrà farci raggiungere risultati importanti per noi ed i nostri tifosi.’

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author