La Saces Mapei Givova fa sua la sfida contro Vigarano

Seconda partita consecutiva al PalaCaravita per la Saces Mapei Givova: contro Vigarano, Molino è costretto a rinunciare a Chesta con rotazioni sempre più complicate in considerazione del non completo recupero di Pastore. La Dike doveva ottenere la vittoria, e vittoria è stata pur soffrendo tantissimo contro un’ottima Meccanica Nova per tre quarti dell’incontro.

L’inizio è tutto di marca ospite: la formazione di Andreoli vola con Littles che forza con intelligenza alcune transizioni e consente a Vigarano di essere avanti 6-12 al 5’. La Dike è stranamente contratta in attacco e senza quasi accorgersene consente alla formazione ospite di volare sul 9-22 col piazzato di Aleksandravicius due minuti dopo. L’ingresso di Carta coincide col parziale recupero della Saces Mapei Givova: Cinili realizza in striscia i punti che valgono il 18-24 di fine periodo. Il secondo quarto si apre subito con la tripla di Cigliani immediatamente pareggiata da quella di Gonzalez (21-27). Gemelos macina gioco e idee in attacco ma sono sempre di Cinili (per lei saranno 17 punti all’intervallo) i canestri del 25-29 del 12’. L’asse Gemelos-Cinili funziona decisamente bene in attacco e con le loro iniziative la partita è nuovamente in sostanziale parità al 16’: 30-31. Quasi scontato che proprio dalle mani di Gemelos arrivi il canestro da 3 punti che significa primo vantaggio Dike (36-34) appena due azioni dopo. La zona di Vigarano non morde più come ad inizio partita, ma in difesa la Dike subisce troppo le iniziative di Orrange e Littles che segnano e creano spazi per il nuovo allungo di Reggiani (38-43 al 19’). Il primo tempo si chiude con la sospensione di Crudo (40-45) che manda Molino su tutte le furie e le ragazze negli spogliatoi per l’intervallo lungo.

La Dike nel secondo tempo ha disperato bisogno dei punti di Gray: la lunga napoletana risponde presente, iniziando subito col canestro e fallo del 43-45, e poi concludendo in contropiede l’appoggio della parità a quota 48 (22’). La Saces Mapei Givova è imprecisa ma ritrova la grinta che permette sempre a Gray dopo una bella azione  di squadra di rimettere la testa in avanti a metà tempo (53-52). Inizia un’altra partita: sorpassi e controsorpassi si succedono con Plaisance da una parte e Orrange dall’altra, protagoniste nel concretizzare il 58-56 quando mancano solo tre minuti al 30’. Gonzalez quando serve c’è sempre ed è lei a propiziare l’allungo napoletano proprio sul finire del quarto: il play segna, recupera palloni in difesa e sforna assist in attacco che permettono il break che si dimostrerà decisivo. Il parziale si conclude 69-58 e quando in avvio di ultimo periodo, in due azioni Napoli produce subito il 5-0 del 74-58 la partita ha emesso virtualmente il proprio verdetto. L’incontro cala di intensità ed in attacco si segna pochissimo tanto che al 35’ il punteggio è ancora 74-62: le due squadre pagano le rotazioni limitate ma le triple di Gemelos e Carta mettono la firma su una vittoria sofferta quanto meritata. Il finale è di 85-69 con tutto il quintetto di casa in doppia cifra.

I tabellini. Saces Mapei Givova Napoli: Pastore ne, Cinili 17, Carta 3, Chesta ne, Gonzalez14 , Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 20, Gemelos 17, Plaisance 14. Meccanica Nova Vigarano: Ferraro ne, Littles 14 , Rosier ne, Ciarciaglini ne , Tridello 0, Reggiani 4, Crudo10 , Cigliani 6, Vian2 , Aleksandravicius 14, Orrange 19.

 

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author