La Sandretto mostra i muscoli, Campli ko

La Sandretto Falconara Basket supera il primo severo esame della stagione andando a vincere sul campo del temuto e quotato Campli. Prova autoritaria per la squadra di Reggiani arrivata al cospetto della forte squadra abruzzese priva di Vincenzo Di Viccaro fermatosi nell’ultimo allenamento per un problema alla spalla e impossibilitato quindi a far parte del gruppo. Nonostante la pesante assenza la Sandretto ha giocato la sua pallacanestro amministrandosi nella parte iniziale della partita per poi colpire duro allo stomaco l’avversario rimasto senza fiato e forze per poter recuperare.

Buon inizio dei padroni di casa in una partita che stenta a decollare soprattutto dal punto di vista dei canestri realizzati. Micevic e Maganza sembrano subito i più in palla negli ospiti e la Sandretto è avanti 5-7 dopo 5′. Coach Millina pesca dalla panchina Montuori e l’esperto playmaker segna in quel momento tutti i suoi 9 punti della serata portando i farnesi sul +5 (20-15) prima che Alessandri dalla lunetta inchiostri il punteggio del primo quarto sul 20-17.

Equilibrio anche a inizio ripresa. Falconara recupera rapidamente lo scarto e mette il naso avanti con Maganza e Pozzetti (22-23). Campli ha un ulteriore scossone e torna sopra con Petrazzuoli e Fattori (29-25) ma è il preludio alla repentina accelerata bianconera che risulterà determinante ai fini della partita. La Sandretto piazza il break di 12-1 prima della pausa lunga con Micevic autore di 6 punti e la preziosa collaborazione di Pozzetti e Ruini. Campli segna la miseria di un libero e va negli spogliatoi con più di un pensiero (30-37).

La Sandretto ha fretta di chiudere, e ritorna in campo con la stessa intensità con la quale aveva finito la prima metà di partita. Ancora Break di 11-0 per la squadra di Reggiani, stavolta firmato dalla coppia Maganza-Eliantonio. Il tabellone del PalaBorgognoni recita 30-48 dopo 4 minuti e mezzo di terzo quarto, uno score che è quasi una sentenza per i padroni di casa. Campli ci prova ma la difesa dei falchetti è ora precisa e poco permissiva. L’eterno Di Giuliomaria segna 5 punti di fila e riporta barlumi di speranze nelle fila abruzzesi (35-48). Giusto il tempo di un time out e la Sandretto riparte. Altro “parzialino” di 6-3 per gli ospiti che vanno all’ultima pausa sul 38-54.

Dopo il 38-57 siglato da Micevic nelle prime battute del quarto finale, la Sandretto si rilassa. Campli ha pochissimo ormai da perdere e infila un 7-0 che serve a tenere accesa la pur flebile speranza (45-57), e infatti ai falconaresi basta davvero poco per scacciare ogni dubbio sulla vittoria. Maganza ed Eliantonio riprendono a dettare legge sotto i vetri (47-65) e in pratica non c’è più partita. L’ultimo farnese a mollare è Di Giuliomaria (50-65) ma le triple di Micevic e Tessitore con i liberi di Maganza e la bomba del baby Sebastianelli chiudono l’incontro mettendo il voto più che positivo sul primo duro esame per la Sandretto.

Campli Basket – Sandretto Falconara 52-76 (20-17, 30-37, 38-54)
Campli: Montuori 9, Bottioni 7, Duranti, Di Giuliomaria 12, Petrazzuoli 2, Fattori 11, Petrucci, Serroni 2, Stucchi 2, Mirone 7. All.Millina
Sandretto: Sebastianelli 3, Pozzetti 6, Ruini 7, Battagli, Alessandri 7, Maganza 21, Eliantonio 4, Micevic 18, Mastroianni 2, Tessitore 8. All. Reggiani
Arbitri: Spinelli di Roma e Bernassola di Palestrina

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author