La Sandretto ritrova vittoria e primo posto

Una vittoria per scacciare i fantasmi, riprendere la corsa e agganciare nuovamente il primo posto in classifica. La Sandretto Falconara Basket annienta la sterile offensiva della Bcc Vasto e si ripropone davanti a tutti grazie alla contemporanea sconfitta della Poderosa Montegranaro a Campli (dopo ben due overtime). C’era curiosità per vedere l’atteggiamento della squadra di Reggiani dopo il primo k.o stagionale, a dir il vero la resistenza degli abruzzesi è stata minima e la Sandretto ha vinto con un filo di gas senza oggettivamente strafare tenendo sempre a debita distanza l’avversario apparso di un livello più basso nonostante l’ardore e l’impegno profuso sul campo.
Vittoria maturata grazie alle rotazioni bianconere, sconfinate e chilometriche rispetto a quelle dell’avversario, e a una prova corale della squadra di Reggiani che ha portato 9 uomini a referto 5 dei quali in doppia cifra. Vasto inciampa nella quinta sconfitta consecutiva e viene risucchiata così dal gruppo delle ultime in classifica.

Una gara sempre tenuta in pugno dai falconaresi. Vasto inizia con tre triple di Di Pierro, Jovancic e Brighi ed è avanti dopo 3′ (6-9). Alla Sandretto basta poco, sistema due cose in difesa e innesca l’artiglieria pesante con Maganza sotto i ferri, le penetrazioni di Alessandri e i colpi da fuori di Tessitore. Break locale di 16-2 e Sandretto al primo intervallo doppiando gli abruzzesi (22-11). I falchetti allungano sul +16 (29-13) a inizio di secondo parziale, Vasto segna solo ai liberi palesando grandi difficoltà nell’attaccare la difesa locale. La Sandretto però non affonda i colpi, Pozzetti segna a ripetizione e il divario si mantiene sempre intorno ai 10-15 punti. Vasto allestisce a tratti una difesa allungata a tutto campo che produce effetti. Falconara perde qualche palla di troppo ma il risultato sostanzialmente non cambia granchè con squadre al riposo sul 42-31.
A inizio di ripresa la Sandretto decide che è ora di farla finita. In un minuto di terzo quarto Ruini, Maganza e Tessitore firmano il 6-0 per il 48-31. Un vantaggio che si dilata fino al 61-36 con una fiammata della Sandretto che accelera a suo piacimento e a tratti è irresistibile. Di Viccaro e Tessitore propiziano il break che di fatto segna definitivamente il match. 61-42 al 30′ e una partita con un un ultimo quarto dove cercare spunti di interesse è davvero dura. I padroni di casa gestiscono e giochicchiano, gli ospiti ci provano ma è impossibile. Un gioco da tre punti di Mastroianni con schiacciata più fallo da ai marchigiani il +30 (81-51), un distacco che rimarrà tale fino alla fine.

Chi aspettava una Sandretto demotivata è stato deluso. La squadra di Reggiani è viva anche se bisogna attendere test più probanti. Ora all’orizzonte un tris di partite che diranno la verità. Si comincia domenica a Monteroni, poi il derby interno contro Senigallia e quello della Bombonera di Montegranaro. Per Natale è ancora presto…

Sandretto Falconara – Bcc Vasto 87-57 (22-11, 42-31, 61-42)
Sandretto: Pozzetti 10, Ruini 2, Battagli, Alessandri 14, Di Viccaro 11, Maganza 14, Eliantonio 6, Mastroianni 6, Micevic 7, Tessitore 17. All.Reggiani
BCC: Grazzi 7, Di Pierro 16, Di Tizio 5, Ierbs 4, Jovancic 14, Casettari 2, Di Rosso n.e., Pace, Brighi 6, Cordici 3. All.Luise
Arbitri: Valleriani e Rubera

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author