La Sandretto si prende il derby all'overtime

La Sandretto Falconara Basket si prende la sesta vittoria consecutiva e continua la sua corsa in testa alla classifica a braccetto della Poderosa con il lusso di allungare anche il passo sulle seconde. Ma per infilare la nuova perla c’è stato bisogno di sudare tanto aggiungendo ai 40′ anche un tempo supplementare. Merito dell’Ecoelpidiense Stella P.S.Elpidio che ha reso difficilissima la vita a Tessitore e compagni che ha lasciato il PalaPrometeo Estra con la sensazione di aver sprecato una grandissima occasione. Alla fine ha vinto la Sandretto che ha messo le mani sul primo derby dell’anno nel prolungamento, cioè proprio quando l’avversario era alle corde e sulle gambe consapevole di aver buttato via tutto. Iniziamo dalla fine. Ultimi attimi di una partita combattuta e dove la Sandretto ha avuto sempre il bavaglio di una difesa attenta e limitata anche dalla pesante assenza di Maganza. Ultimi 2′ di gioco, ospiti sul +1 (67-68) e per tre volte sprecano occasioni d’oro. Le palle perse di Torresi e Andreani, i cui scarichi vanno a sbattere sulle gradinate del palasport, l’errore dello stesso Torresi da sotto “a porta vuota”, e, soprattutto gli ultimi 10″ con Tortù che si ostina al palleggio fuori dall’area non provando neanche a tirare ma a fare anzi fallo in attacco a 1″secondo e 2 decimi dalla fine. Time out di Reggiani ed Eliantonio sulla sirena sbaglia dalla media distanza il tiro della vittoria. Al supplementare sale in cattedra Alessandri. 7 punti dei 13 totali realizzati dai bianconeri portano la sua firma, PSE ha solo Boffini e il derby va ad alimentare la striscia positiva dei padroni di casa.
Prima dell’epilogo una partita dove la Sandretto non è mai riuscita a imporre il proprio ritmo, l’assenza del “Mago” si è fatta sentire ma non può bastare. I falchetti hanno perso la gara a rimbalzo, e tirato con medie inferiori rispetto al solito, specie da tre punti (32%). Il resto lo ha fatto la difesa ospite, un Andreani sontuoso (24 punti, 12 di fila a inizio di terzo quarto) e un collettivo elpidiense ben orchestrato da Schiavi. La Sandretto ha vissuto sulla buona partenza di Eliantonio (10 punti nel primo quarto), ha provato a scappare a inizio del secondo (arrivata a +9) ma è stata subito ripresa da Rossi e compagni. Nella ripresa nessuna delle due contendenti ha avuto più di 3 punti di vantaggio e la soluzione logica e naturale è stato l’overtime risolto poi a favore dei locali maggiormente lucidi e più pronti alla vittoria.
A fine partita si diceva “Quando vinci e giochi male è più che un segnale” e la Sandretto vista nel derby incarna alla perfezione questo detto.

Sandretto Falconara Basket – Ecoelpidiense Stella P.S.Elpidio 83-76 (21-20, 39-39, 57-56, 68-68)
Sandretto: Sebastianelli n.e, Pozzetti 6, Ruini 9, Battagli, Alessandri 19, Di Viccaro n.e., Eliantonio 12, Mastroianni 7, Micevic 18, Tessitore 12. All.Reggiani
Ecoelpidiense Stella: Caridà, Torresi 6, Marconi n.e., Andreani 24, Boffini 14, Rossi 14, Cavoletti, Tortù 14, Vallasciani 4, De Leo. All.Schiavi
Uscito per falli: Rossi

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author