La Schiavon Ponzano cala il settebello con Elena D'Este

Ponzano cala il settebello e lo fa annunciando l’arrivo in biancoverde di Elena D’Este, ala classe 2002, con la formula del doppio tesseramento dalla Reyer Venezia.

Dopo Leonardi e Camporeale, il progetto con la società orogranata porta alla corte di coach Zanco un’altra atleta di grande qualità, reduce nella scorsa stagione dalla prima esperienza in serie A2 con la maglia di Marghera, dopo quella in serie B con Pordenone.

« Prima di tutto vorrei ringraziare la Reyer sia per avermi proposto questa nuova opportunità del doppio tesseramento con Ponzano che per i cinque anni passati qui dove ho sempre ricevuto sostegno e fiducia dagli allenatori e fatto davvero delle esperienze uniche – le prime parole di D’Este – Mi ha colpito da subito il progetto di Ponzano per quest’anno: l’idea di poter giocare e crescere sia a livello personale che cestistico con giocatrici di un certo calibro mi ha dato la spinta definitiva a scegliere di entrare a far parte della squadra».

Una stagione importante per la carriera di D’Este che potrà dimostrare il proprio valore in un gruppo ricco di talento: «Quest’anno vorrei togliermi qualche soddisfazione personale e guadagnarmi qualche minuto in più in campo, sfortunatamente l’anno scorso ho subito un paio di infortuni e non sono riuscita a dare un contributo molto influente alla squadra, ma sono sicura che quest’anno sarà diverso».

Anche per D’Este si profila un’annata davvero impegnativa con i tanti impegni tra Ponzano e Reyer, sia come prima squadra che nel settore giovanile orogranata: «Sarà una stagione molto impegnativa visto che oltre a giocare nel campionato di A2 con Ponzano e le giovanili alla Reyer dovrò affrontare anche la quinta superiore e ovviamente la maturità, so che sarà dura ma sono assolutamente convinta di potercela fare e darò il massimo per riuscirci».

A Ponzano D’Este potrà contare sulla presenza di Leonardi e di Camporeale, compagne a Venezia, ma potrà imparare anche da giocatrici come Miccoli e Iannucci: «Giocare con altre mie compagne della Reyer sarà sicuramente un vantaggio perché avendo passato già diversi anni insieme tra noi si è creata una bella intesa, cosa che sono convinta si andrà a creare anche con le altre giocatrici».

FONTE: Ufficio Stampa Basket Ponzano

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.