LA SIBE VA A SAN VINCENZO PER LA 2^ TRASFERTA CONSECUTIVA

I Dragons sempre più in emergenza infermeria maledicono le docce ghiacce.

Proverà un difficoltoso back to back la SIBE che domenica 30 va a San Vincenzo per la seconda trasferta consecutiva sulle rive del Tirreno. Dopo la faticosa vittoria di Livorno con la Pielle, toccherà al San Vincenzo a misurare le accresciute aspettative dei Dragons che lamentano tuttavia ancora problemi in infermeria: Vannoni, al rientro non potrà dare molti minuti, ma coach Pinelli è certo saranno di qualità. Oltre a Sanesi, ancora al palo, è out anche Trombino, per questo lo staff pratese ha dovuto forzare i tempi per provare a recuperare Bencini, fermo da un paio di turni. In settimana qualche problema anche per Smecca, che nella gara di Livorno ha riportato una dolorosa contusione al tallone destro. Anche Corzani, che stringerà i denti per esserci contro la squadra della sua città, ha accusato, come Trombino, malanni di stagione, per i quali la dirigenza non può non dare la colpa alla situazione deplorevole delle Toscanini, dove in pratica le docce calde hanno funzionato per non più di dieci giorni dall’inizio della stagione.
San Vincenzo è formazione costruita per il salto di categoria pescando a man bassa addirittura dalla serie B. Il quintetto affidato a coach Nassi è costruito sull’asse Magnani Modica, lo scorso anno protagonisti appunto in B a Piombino. A guidare in regia i tirrenici c’è Martinelli, vecchia conoscenza dei Dragons, che si alterna con Venucci ed all’occorrenza anche con l’esperto Agostini. Sotto le plance fanno buona guardia i 208 cm di Fabiani, 43 primavere e non sentirle. Il più pericoloso in queste prime 8 giornate è stato tuttavia la guardia ventenne Bezzini, secondo nella classifica realizzatori del girone. La filosofia dei padroni di casa è diametralmente opposta a quella della Pielle, puntando soprattutto sulle indubbie qualità tecniche del proprio roster, e prediligendo un gioco più compassato e meno arrembante. Per adesso, anche per qualche assenza nelle prime gare, ha raccolto meno delle aspettative con 3 vittorie e 5 sconfitte, ma la forza degli avversari non fa certo dormire sonni tranquilli alla rimaneggiata formazione di Pinelli, che in settimana non si è stancato di chiedere ancora maggior attenzione in difesa e lucidità in attacco, conscio che i sanvincenzini potrebbero convertire in canestri sonanti ogni palla persa dai suoi ragazzi.
Domenica al PalaGiovani coppia arbitrale interamente al femminile ma di grande affidamento: palla a due alle ore 18 alzata da Luporini di Lucca e Frosolini di Grosseto.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author