La Stella Rossa cerca il primo colpo esterno, l'Olympiakos certezze

Nell’ottavo turno di EuroLeague, l’Olympiakos (5-2) ospiterà la Stella Rossa (2-5).

Le due squadre arrivano a questa sfida da partite diametralmente opposte. I Reds hanno infatti sconfitto il Fenerbache nel remake della scorsa finale in Turchia, la Stella Rossa invece viene da una brutta sconfitta (-26) subita tra le mura amiche per mani del CSKA Mosca.

Questa sarà la quinta volta che Olympiakos e Stella Rossa si incontrano in EuroLeague con i greci che hanno fatto piazza pulita nelle precedenti sfide.

I padroni di casa dovranno fare ancora una volta a meno di Vasillis Spanoulis, il quale ancora non ha debuttato in EuroLeague, e dunque si affideranno ancora una volta a colui che è il leader disegnato alle sue spalle, ovvero Georgios Printezis. Il maestro della “Petakhtari” infatti è il top scorer dell’Olympiakos con 12.6 pag, seguito da Nikola Milutinov (9.1 ppg. e 5.0 rpg.) e da Janis Strelnieks (8,9 ppg.).

Per i serbi, l’ex Siena  Taylor Rochestie è il go-to-guy assoluto con 16.3 ppg e 5.4 apg., seguito dai veterani Milko Bjelica (13.3 ppg.) e James Feldeine (10.7 ppg.).

Entrambe le squadre sono tra gli attacchi peggiori del campionato, l’olympiakos però risulta essere anche la seconda miglior difesa con 72.6 ppg. concessi agli avversari, a differenza degli 81.2 ppg. subiti dalla Stella Rossa.

Oltre all’intensità difensiva, un’altra chiave di lettura del match potrebbe essere data dalla precisione al tiro dalla lunga distanza e dalla lunetta.

I padroni di casa infatti sono la peggior squadra in EuroLeague quando si tratta di tirare con i piedi oltre l’arco (28,6%) mentre gli ospiti lo sono dalla linea della carità (69,1%).

I serbi inoltre non sono ancora riusciti a pizzare un colpo esterno in queste prime partite.

 

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Nicola Garzarella Studente ed aspirante giornalista. Un giorno ho incontrato il mondo della palla a spicchi e da lì non l'ho più mollato. Cerco di coniugare la scrittura con la mia grande passione per lo sport e il basket in particolare.