La Tramec Cento vince il "Valerio Mazzoni" 2015

La Tramec Cento si aggiudica la tredicesima edizione del “Valerio Mazzoni”, battendo la Broetto Virtus Padova per 71-56. Una prova convincente su ambedue i lati del campo quella dei biancorossi, nonostante l’assenza per infortunio di capitan Caroldi, in panchina ma soltanto per onor di firma. Dopo aver rifilato ben 24 punti a Rimini, la Broetto parte subito forte anche in finale: 6-0 al 3’, e difesa centese già in emergenza per il precoce raggiungimento del bonus e il terzo fallo personale di Infanti. La partita cambia in seguito al canestro da tre punti di Andreaus, che sblocca i padroni di casa e avvia un 13-0 che consente loro di mettere la freccia, all’interno di un break confezionato da Contento e Fontecchio. La Virtus si riavvicina in chiusura di prima frazione, ma la Benedetto XIV scappa in principio di secondo periodo e tenta la fuga a un paio di giri di lancette dall’intervallo lungo con Benfatto e Fontecchio (34-20). Nella ripresa gli ospiti si riportano a “-8” con Busca e Lazzaro ma Demartini e un immarcabile Benfatto ristabiliscono prontamente le distanze a favore dei locali, che a cinque minuti dalla conclusione volano a “+20” (67-47). Il finale è privo di colpi di scena: gli oltre cinquecento spettatori presenti al PalAhrcos applaudono Padova per aver comunque impensierito Cento e offerto sprazzi di bel gioco, ma la standing ovation finale è tutta per gli uomini di coach Albanesi, che si gode i progressi della sua squadra. Marco Contento si porta a casa il titolo di miglior giocatore della finale, mentre gli Old Lions avevano precedentemente premiato il team manager Michele Manni. Nella finale per il terzo e quarto posto, la Despar 4 Torri Ferrara sconfigge a sorpresa la NTS Informatica Rimini per 86-80, al termine di una gara che i romagnoli avevano in realtà condotto per 33’, trascinati da un sontuoso Tassinari. Determinante l’ultimo periodo, in cui gli emiliani hanno saputo annullare il parziale costruito in precedenza da Balic e Romano, portandosi sul “+4” con un ispirato Agusto e chiudendo i conti nel finale con Brandani e Chiusolo, dopo che i romagnoli avevano impattato a quota 75 coi canestri di Panzini e Signorini.
DESPAR 4 TORRI FERRARA-NTS INFORMATICA RIMINI 86-80
PARZIALI: 19-24, 18-24, 24-21, 25-11.
FERRARA: Chiusolo 11, Bergamin NE, Brandani 14, Govi, Parmeggiani 13, Lugli 6, D’Angelo NE, Martini, Pasquini 10, Bertocco NE, Agusto 22, Albertini 10. All. Cavicchioli.
RIMINI: Perez 2, Panzini 6, Signorini 4, Tassinari 22, Chiera 3, Egbutu NE, Balic 14, Foiera 9, Crotta 11, Romano 9. All. Mladenov.
ARBITRI: Giancecchi, Bianchi.
TRAMEC CENTO-BROETTO VIRTUS PADOVA 71-56
PARZIALI: 14-11, 24-14, 17-19, 16-12.
CENTO: Fontecchio 12, Contento 23, D’Alessandro 1, Demartini 10, Infanti 3, Pederzini, Benfatto 17, Andreaus 3, Locci 2, Caroldi NE, Stupazzoni. All. Albanesi.
PADOVA: Mabilia, Schiavon 3, Busca 9, Contin NE, Cecchinato 1, Canelo 11, Crosato 2, Lazzaro 19, Sabbadin 4, Tuci, Salvato 7. All. Friso.
ARBITRI: Azami, Meloni.
Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author