La Treofan Battipaglia si ferma ad un passo dalla serie B

Si ferma sul più bello la lunga, lunghissima, cavalcata della Treofan Battipaglia, è mancata solo una vittoria per regalarsi e regalare a tutti la promozione in serie B. Ma niente da fare, anche contro Fabriano arriva una sconfitta. A Montecatini Terme, nell’ultima giornata del Concentramento di C Silver, finisce 47-59 per i marchigiani.

Proprio come accaduto due giorni prima in occasione dell’esordio, anche questa volta l’inizio di gara è un po’ traumatico per i biancoarancio. Colpa dello statunitense Nedwick che pronti via mette in mostra tutto il repertorio personale segnando 7 punti in fila. Ma come contro Costa, anche questa volta la risposta è immediata. Nonostante i due falli fischiati subito ad Esposito, la Treofan trova in Confessore (6 punti dalla media) e De Martino (“bomba” dall’arco) gli uomini capaci di riportare tutto in parità (13-13). A spezzare l’equilibrio, ma per poco tempo, ci pensa la tripla di Bugionovo realizzata allo scadere che regala il nuovo +5 agli avversari. Poco tempo perché De Martino sembra essere on fire proprio come successo venerdì sera, sua infatti la tripla del nuovo pareggio (20-20 al 13’). Sempre dal perimetro, ma questa volta per merito del solito reattivo Pagano, arriva anche il canestro del primo vantaggio battipagliese (22-23 al 16’). Ed in questa zona di campo che arrivano le giocate più importanti, come quella di Nedwick che torna a far male dopo alcuni minuti trascorsi letteralmente ingabbiato tra le maglie strettissime della Treofan. La sua “bomba” vale il 29 pari ed azzera il -5.

Le emozioni, di fatto, si susseguono, le stesse che rendono avvincente anche la ripresa. Vibrante proprio come i primi venti minuti di gioco, ma con una leggera differenza. Che farà, poi, effettivamente la differenza nel risultato finale. Questa volta, infatti, la Treofan è costretta a rincorrere, sempre. Soprattutto da subito. Fabriano prova infatti a mettere la quinta, di contro Esposito con un gioco da tre punti e Ausiello con una tripla provano a ricucire lo strappo (-3). Ma c’è da lottare ed anche tanto. Perché Bugionovo e Nedwick sembrano immarcabili. Con le loro giocate si arriva anche a quota dieci lunghezze di differenza al 35’, un gap che fa perdere lucidità alla squadra di coach Menduto che lotta fino alla fine senza però riuscire a ribaltare il punteggio: “Ringrazio la squadra, dal primo all’ultimo, perché ho imparato tanto da loro, mi hanno fatto vivere una stagione grandiosa che mi ha fatto crescere come persona e come allenatore. Mi auguro di aver lasciato anche io qualcosa a lorodice il capoallenatore dei biancoarancio -. Grazie ovviamente anche a tutti coloro che ci sono stati vicino e che mi hanno sopportato, ringrazio poi Battipaglia perché ho visto un grande entusiasmo allo Zauli ed in città. Al di là, tuttavia, della sconfitta i ragazzi non hanno mai mollato neppure questa volta, ma bisogna fare i complimenti a Fabriano per l’obiettivo raggiunto. In ogni caso si cresce anche e soprattutto con le sconfitte”.

Commenta
(Visited 155 times, 1 visits today)

About The Author