Ilco Viterbo - Trony Cagliari, pregara [aggiornato]

CONTRO CAGLIARI ANTICIPO ALLE 15.30

E’ pronta a scendere in campo la Stella Azzurra che è attesa alla sua
seconda gara casalinga, questa volta opposta all’Olimpia Cagliari, con
la quale ha già l’anno scorso incrociato più sfide, tra le quali quella
che condusse i biancostellati alla semifinale playoff dopo aver battuto
proprio i sardi in quel di Cagliari.
Anche in questa occasione la gara non si presenta certo facile perché
gli isolani vogliono conquistare i primi due punti della stagione e
verranno a Viterbo con spirito di rivalsa e decisi a cancellare lo zero
dalla propria classifica, tra l’altro potendo contare sul recupero di
qualche uomo importante.
Sul fronte locale anche Cipriani recupera Fogante, mentre Meroi tornerà
ad allenarsi dalla prossima settimana, recuperato dall’infortunio al
tendine.
In settimana il coach viterbese ha particolarmente insistito sulla
necessità di mantenere alta la concentrazione per tutta la gara non
regalando giocate ed iniziativa agli avversari, dato che questa
categoria non permette distrazioni e Cagliari non sarà disponibile a
perdonarle, vista la grande esperienza della sua squadra, composta da
giocatori come Putignano, Ganguzza, Mastio, Villani, Sanna, che certo
hanno dalla loro battaglie importanti su tanti parquet. La ILCO potrà
certo contare sulla forza agonistica di Meschini che sta rientrando a
pieno negli schemi dei compagni, sulla crescita continua di Marcante e
sulle certezze rappresentate da Rossetti, Chiatti e Cecchetti. Ma molto
bene potranno fare anche Rovere che con il supporto di Rogani, Brunelli,
Manetti e Fogante daranno il massimo, così come chiesto dal coach, per
portare a casa due punti che sarebbero pesantissimi.
Si giocherà alle 15.30, in anticipo rispetto all’orario solito delle
gare al PalaMalè, per permettere ai cagliaritani di poter tornare in
serata in Sardegna.
Arbitreranno l’incontro i signori Luca Bellucci di Livorno e Giulio
Giovannetti di Firenze.

Ufficio Stampa Stella Azzurra Viterbo


L’Olimpia Trony cerca riscatto a Viterbo

Domenica alle 15.30 al PalaMalè i Pumas affrontano la Ilco per il quarto turno di campionato

Dopo tre sconfitte nelle prime tre giornate di campionato, è lo spirito di rivalsa il sentimento che accompagna l’Olimpia Trony Cagliari verso la trasferta di Viterbo, dove domenica alle 15.30 sarà ospite della Ilco. La graduatoria del Girone C del campionato di Serie B vede i Pumas all’ultimo posto ancora senza punti, ma chi ha assistito alle prime esibizioni può affermare con certezza che i cagliaritani, pur bersagliati dalla sfortuna (gli infortuni di Manca e Villani, le condizioni non perfette di alcuni uomini chiave e il forfait di Mastio nelle ultime due gare), hanno giocato alla pari contro tutte le avversarie fin qui affrontate, e con un pizzico di continuità in più la situazione di classifica avrebbe potuto essere ben diversa. Nessun allarme, dunque, ma tanto lavoro, nella convinzione che continuando a insistere sulla strada fino a ora tracciata, anche i risultati non tarderanno ad arrivare. 

GLI AVVERSARI – L’Ilco è una avversaria che l’Olimpia conosce bene per averla affrontata ben quattro volte nello scorso torneo di DNC: due in regular season, e due nella semifinale playoff, che la Stella Azzurra vinse dopo aver espugnato via Rockefeller. La squadra di coach Cipriani ha ottenuto fino a ora una vittoria (contro Fondi, in casa) e due sconfitte (Montegranaro e Giulianova, entrambe in trasferta). Rispetto al roster che nello scorso giugno ha conquistato la promozione in Serie B battendo in finale la Luiss Roma, la Stella Azzurra ha mantenuto lo zoccolo duro formato da Rossetti, Chiatti, Rogani, Brunelli e Meroi, mentre a completare la squadra sono arrivati Fogante, Rovere, Meschini, Manetti, Cecchetti e, a torneo iniziato, anche l’esperto Fabio Marcante. Confermato anche il coach Fausto Cipriani, che lo scorso aprile aveva sostituito Pasqualini. La formazione viterbese avrà dalla sua il sostegno del pubblico del PalaMalè, sempre molto caldo, e cercherà di fare affidamento soprattutto sul talento dei propri esterni per cercare di portare a casa il successo.

PARLA PUTIGNANO – L’Olimpia Trony, dal canto suo, non arriva certo nella Tuscia per recitare il ruolo di vittima sacrificale. Il primo scorcio di stagione ha riservato diverse difficoltà, ma i Pumas non hanno perso la voglia di lottare: “A Viterbo possiamo giocarcela – afferma l’ala Gionata Putignano – , la Stella Azzurra ha cambiato molto nel settore lunghi, mentre gli esterni sono sostanzialmente quelli dell’anno scorso. Sulla carta non siamo inferiori, faremo del nostro meglio per tornare a casa con i primi due punti della stagione.” Un successo che consentirebbe ai Pumas di lavorare con più serenità: “Inutile nasconderlo – prosegue Putignano – la vittoria aiuta anche il lavoro in settimana e consente di preparare le partite con maggior tranquillità. Abbiamo bisogno dei primi punti e cercheremo di portarli via da Viterbo.” Nonostante le tre sconfitte, l’Olimpia non ha tantissimo da rimproverarsi: “Col roster al completo abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. Purtroppo le rotazioni corte ci fanno perdere lucidità in alcuni frangenti, quando incassiamo dei parziali che poi ci condannano. E’ successo a Rimini, e anche sabato scorso nella partita con Cassino. Un po’ di rammarico, invece, lo abbiamo per la sconfitta contro l’Eurobasket, perchè a conti fatti è stata l’unica partita fino a ora in cui abbiamo potuto giocare al completo. Cercheremo di essere più continui.” Dopo 120′ di campionato Putignano è il miglior marcatore tra le fila dell’Olimpia (e terzo in assoluto del girone dopo Righetti dell’Eurobasket Roma e Romano dell’Oasi Kufra Fondi) con 18.3 punti di media: “Date anche le emergenze dovute agli infortuni – spiega – sia io che Davide Sanna siamo chiamati a prenderci tante responsabilità in attacco.” L’ala biancoverde, rispetto allo scorso anno, attacca maggiormente partendo da fronte a canestro piuttosto che dal post: “In questa stagione sto agendo maggiormente da ala piccola, mentre in DNC mi capitava di essere utilizzato anche da “4”, soprattutto quando c’era la necessità di portare fuori dall’area dei lunghi più statici e pesanti. In ogni caso, sono disposto a giocare in qualsiasi posizione pur di dare una mano alla squadra”. 

Con le numerose defezioni dell’ultimo periodo, a essere chiamati in causa sono stati, in varie occasioni, i più giovani del roster: “Devo fare i complimenti a Giaime Cocco e Stefano Chessa, che contro Cassino si sono comportati piuttosto bene. Ma lo stesso hanno fatto anche Edoardo Angius e Giovanni Longu. Il loro atteggiamento è sempre stato ottimo”.

INFERMERIA – Lo staff medico dell’Olimpia scioglierà le riserve sull’impiego di Villani, Manca e Mastio soltanto alla vigilia della partenza per Viterbo. Le condizioni fisiche dei tre dovranno essere ulteriormente valutate nelle prossime ore.

Palla a due domenica alle 15.30 al PalaMalè, via Monti Cimini – Viterbo (VT). Arbitri Bellucci Luca di Livorno (LI) e Giovannetti Giulio di Firenze (FI).

Ufficio stampa

Olimpia Trony Cagliari

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author