La Valle D’itria Martina riscatta al meglio la sconfitta di Nardò, piegata la Valentino Castellaneta per 65-54

Dopo 13 lunghi anni, e diverse categorie di differenza, Martina e

Castellaneta ritornano a sfidarsi in un derby che da sempre regala emozioni e spettacolo.

Per la prima volta l’una contro l’altra nella cornice del Pala Wojtyla, i ragazzi di Domenico

Terruli riescono a portare a casa 2 punti di fondamentale importanza per la classifica che

adesso vede i blu-arancio al terz’ultimo posto a quota 6 e a +2 proprio sulla Valentino

Basket Castellaneta. Il risultato di 65-54 giunge al termine di una contesa che rispecchia le

attese e in cui l’equilibrio prevale fino a metà dell’ultimo quarto, quando il Martina piazza il

break decisivo. La gara: i quintetti iniziali vedono la Valle D’itria Martina di Terruli scendere

sul parquet con capitan Lasorte, Colnago, Gray, Argento e Carmon, mentre la Valentino

Castellaneta di Compagnone si schiera con Rotundo, Bruno, G. Resta, Wright e Novovic.

Alla palla a due il Castellaneta si porta subito avanti sullo 0-4, prima del gioco da 3 punti di

Carmon che vale il 3-4. Gli ospiti hanno la mano calda dalla media e allungano sul 3-8 al

4’, che diventa 3-10 con la transizione vincente di Wright, costringendo Terruli a chiamare

il primo timeout della gara. La Valle D’itria è in confusione e non riesce ad attaccare con

precisione il ferro, subendo allo stesso tempo le penetrazioni avversarie. Il tap in di

Colnago sblocca l’attacco martinese ma Rotundo approfitta di una palla persa dei blu-

arancio per mantenere invariate le distanze (7-14 al 7’). Nwokoye e Russo vengono gettati

nella mischia per offrire maggiore verve al Martina che ricuce sul 10-14 con il piazzato di

Colnago e l’1/2 dalla lunetta di Carmon. La bomba di capitan Lasorte regala il -1 alla Valle

D’itria che impatta sul 16-16 con un’altra tripla, questa volta targata Gray. A chiudere il

primo quarto in vantaggio sul 16-18 sarà però la Valentino Castellaneta che sfrutta la

schiacciata di Wright su assist di Buono.

A inizio seconda frazione il sottomano di Carmon pareggia i conti per i blu-arancio che

ritorna sul parquet con un piglio diverso, trovando il primo vantaggio della gara con il

contropiede del 21-20 siglato da Gray. Un antisportivo fischiato a Nwokoye però consente

alla Valentino di ritornare sul +1 con i liberi di Rotundo. Il match entra nel vivo grazie a una

serie di sorpassi e controsorpassi che fissano il punteggio sul 23-24, prima della

schiacciata in transizione di Wright per il +3 dei biancorossi (23-26 al 16’). Rispetto ai primi

10’ il Martina cerca di aumentare l’intensità difensiva, riportandosi in vantaggio sul 28-27

con il semigancio di Carmon che chiude la seconda frazione.

Al rientro dagli spogliatoi la Valle D’itria Martina vola sul 32-27 con la tripla di Colnago,

imitato poco dopo da Gray che al 23’ regala il massimo vantaggio ai suoi (37-29). Il

Castellaneta prova a reagire e Novovic, con l’aiuto del ferro, trova 2 punti preziosi.

Approfittando della momentanea assenza di Carmon è ancora il lungo ospite a far male

sotto le plance, ma Colnago scalda la mano dalla lunga distanza e infila i 3 punti del 42-

  1. La Valle D’itria adesso domina e con due giocate in contropiede di Argento scappa via

sul 47-33 al 27’. Come in altre circostanze i blu-arancio non gestiscono al meglio il

vantaggio subendo così il rientro a -8 della Valentino Castellaneta, brava a sfruttare gli

errori e la sfortuna al tiro dei padroni di casa. Inoltre, la squadra di Terruli soffre a rimbalzo

la fisicità di Novovic che riporta la Valentino sul 49-46 di fine terzo quarto.

Novovic (MVP con 19 punti e 18 rimbalzi, ndr) si rende protagonista anche all’inizio

dell’ultimo quarto, ma Gray ristabilisce le distanze di sicurezza tra le due squadre che

alternano diversi errori in fase di possesso. L’ennesima tripla di Colnago è puro ossigeno

per la Valle D’itria Basket che ritorna sul +6 dopo il tap in vincente di Gray. Il n.18

martinese sale in cattedra anche in cabina di regia e, alternandosi a Lasorte (8 assist per

lui, ndr), offre una palla deliziosa a Carmon che realizza un gioco da 3 punti di

fondamentale importanza (59-50 a 5’ dalla fine). Coach Compagnone chiama timeout per

strigliare i suoi ragazzi, in difficoltà negli ultimi 2’: messaggio recepito con 4 punti

consecutivi di F. Resta e Wright che riportano sul -5 Castellaneta, a 2.50’ dalla fine. È

Colnago a scacciare i fantasmi nell’ultimo minuto, grazie alla bomba del 62-54 con cui il

Pala Wojtyla esplode di gioia. La Valentino Basket Castellaneta è alle corde e un anticipo

difensivo di Carmon permette a Gray di recuperare palla e realizzare, da oltre 7 metri, la

tripla del definitivo 65-54 con cui la Valle D’itria Basket Martina si aggiudica il derby tra gli

applausi festanti del pubblico di casa. Gli arancio-blu di Domenico Terruli dimostrano di

essere vivi e nel momento più delicato della stagione rispondono presente, centrando due

vittorie fondamentali per il prosieguo del campionato contro le attuali concorrenti in

classifica Castellaneta e Bari, rimaste rispettivamente ferme al penultimo e ultimo posto.

 

 

Tabellini:

Valle D’itria Basket Martina:

Agrusta ne, Caroli ne, Carmon 13, Russo, Nwokoye 4, Lasorte 8, Gray 22, Lombardo ne,

Colnago 13, Argento 5. Coach Terruli

Valentino Basket Castellaneta:

Scarati ne, Rotundo 8, Wright 15, Cassano, F. Resta 2, Carucci ne, G. Resta 2, Patella,

Novovic 19, Bruno 8. Coach Compagnone

Arbitri: Domenico Ranieri di Mola di Bari (BA) e Angelo Lenoci di Massafra (TA).

Parziali: 16-18; 28-27; 49-46; 65-54.

 

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author