La Virtus affonda in casa con la capolista Formia

Virtus Velletri – Meta Formia Bkball: 31-67

Parziali: 11-21; 1-11; 4-20; 15-15

Virtus Velletri: Borro 2, Pie 5, Mancini 2, Garofolo 8, Filippucci 2, Sica, Rosichini 1, Prosperi, Garbellini 2, D’Amico 9, Quaglia. All.re: Mancini; ass.: Girelli

Meta Formia Bkball: Di Mambro 6, Scotto 13, Porfido 8, Di Rocco 3, Rodriguez 12, Odone 6, Gattesco 8, Massaro, Niccolai 6, Moses 5. All.re: Di Rocco

 

All’andata la Virtus Velletri aveva piazzato il graffio giusto, infliggendo alla capolista Formia l’unica sconfitta di stagione, ma nel XXIV turno della Serie C Silver i lidensi si sono ripresi i due punti con gli interessi, infliggendo una dura punizione ai castellani, fermati al minimo stagionale in attacco (e forse storico) di 31 punti.

Si è chiuso così un turno davvero difficile per i gialloblu, flagellati ancora dagli infortuni che stavolta oltre a Parisi, ancora un’incognita la sua ripresa, hanno colpito anche l’uomo forte della squadra Stefano D’Orazio e un giovane come Marinelli. Per non parlare di Mancini, con una distorsione rimediata proprio nell’ultima partita che l’ha costretto a uscire dal campo anzitempo. Peccato davvero che la Virtus non abbia potuto godere se non per qualche minuto di una formazione quasi completa in questa stagione, proprio da poche gare infatti si è rivisto Luca Garofolo, fuori da inizio anno, e mai in gara insieme appunto a D’Orazio e Parisi. Quando sarà possibile vedere un quintetto di questo tipo forse cambieranno anche le prospettive della società, che intanto deve guardarsi dai play-out dopo un avvio di stagione ai vertici.

Sabato 5 marzo alla Polivalente i veliterni avevano quindi poche chance di ripetere l’impresa contro Formia e già dalla prima frazione si faceva difficile con una certa sterilità offensiva, situazione che peggiorava in modo incredibile nei due tempi centrali della gara con i gialloblu che mettevano a segno solo 5 punti in venti minuti. Non facevano un grande sforzo i formiani a prevalere, una buona difesa e qualche sprazzo di bel gioco in attacco consentivano loro di volare sul +20 a metà gara e addirittura sul +36 a 10 minuti dalla fine. I virtussini cozzavano ancora sulle difficoltà di una giornata da dimenticare in fretta, pur mettendo a segno un parziale in perfetto equilibrio nei minuti finali a risultato ormai deciso.

A questo punto i ragazzi di coach Mancini devono dimenticare presto la serata e proiettarsi a fare una buona gara sul campo del Fonte Roma Eur, da sempre un ostacolo difficilissimo. Per lasciare alle spalle la zona play-out e riprendersi il posto che meritano in classifica.

 

Fabio Ciarla

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author