La Virtus cade ancora in casa trafitta dal Castel Carugate

Per la Virtus Cagliari ancora una giornata negativa nella serie A2 femminile. Contro il Castel Carugate, poteva arrivare il primo successo stagionale e, invece, la squadra allenata da Nello Schirru ha incassato la quarta sconfitta in altrettante gare finora disputate (60-57). Sfida condizionata pesantemente dagli errori sia da parte delle giocatrici, ma anche dalle decisioni di una coppia arbitrale piuttosto distratta.

La Virtus voleva la vittoria, ma in concreto, non ha disputato una buona gara e, forse il carico di responsabilità ha giocato un brutto scherzo a Scibelli e compagne. E’ mancato sicuramente l’apporto del trio Scibelli, Pacilio e Masic, bene Ballardini in cabina di regia e bene anche Beatrice Mastio che ha lottato come un leone su tutti i palloni. I numeri di fine gara dicono solo che il Castel Carugate ha vinto perché è stato maggiormente preciso nel tiro dalla media distanza. Le lombarde hanno chiuso con il 40,4% da due contro il 27,9% delle cagliaritane. Carugate bene anche da tre con il 27,3% contro il 20% da parte di Pacilio e compagne che hanno avuto la meglio solo dalla lunetta con il 72,2% contro il 68,4% delle ospiti. Sotto le plance nessuna supremazia. Entrambe hanno chiuso con 49 rimbalzi all’attivo.

Primi minuti di studio poi la Virtus prova a staccarsi con Masic e a chiudere i primi 10’ sul 16-13. Al rientro nel secondo periodo le cagliaritane provano addirittura ad andare in fuga (23-17). Ci manca il guizzo definitivo che, però non arriva. Arriva invece il break da parte del Carugate che, con un parziale di 6-2 riapre la sfida e si dirige negli spogliatoi per il riposo lungo sotto di una lunghezza: 24-23.

Alla ripresa è l’equilibrio a dominare con le due squadre che si alternano al comando, ma nessuna delle due piazza i canestri della fuga (37-37 al 30’). Negli ultimi 10’ ci prova, subito il Carugate (47-41). La Virtus reagisce e con Pacilio rimette tutto in discussione (51-50 per le ospiti). Il pareggio arriva nel finale (55-55), ma Stabile ci mette del suo, realizzando i canestri che regalano al Carugate il primo successo stagionale.

VIRTUS CAGLIARI-CASTEL CARUGATE 57-60

VIRTUS: Masic 10, Loi, Pacilio 14, Mastio 6, Mura 3, Podda, Porcu, Pellegrini, Ballardini 8, Lusso 1, Scibelli 9, Zizola 6. Allenatore: Schirru.

CASTEL CARUGATE: Ruisi 7, Beretta 3, Guarnieri, Stabile 15, Koufogianni 10, Picco, Collii 6, Frantini 7, Zuin 4, Scarsi 8. Alleantore: Puopolo.

PARZIALI: 16-13; 24-23; 37-37; 57-60.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author